A chiudere il weekend che precede la sosta per le Nazionali, con gli impegni dell’Italia in Nations League, il big match tra Milan e Napoli. Reduci da un turno di Champions League esaltante, la sfida potrebbe decidere chi tenterà il primo allungo in classifica, visto che, alla vigilia, entrambe sono in testa con 14 punti, ancora imbattute sia in campionato, che in Europa.

Qui Milan

E’ Rafa Leao il grande assente per Pioli. Il portoghese, fermato per squalifica, alimenta i dubbi nell’allenatore su come sostituirlo. In passato erano stati schierati a sinistra Krunic e Rebic. Soluzioni tuttavia impercorribili, poichè entrambi fermi ai box. Assenze che si aggiungono al lungodegente Origi.

Probabilmente, quindi, il tecnico rossonero deciderà di spostare qualche pedina sullo scacchiere, magari cambiando la fascia di competenza a Saelemaekers (favorito su Dest), con Messias e De Ketelaere a completare la trequarti.

In ogni caso, non va trascurata l’ipotesi che Pioli cambi sistema di gioco, optando per il cd. “Albero di Natale”. Ovvero, il 4-3-2-1, schierando contemporaneamente sia De Ketelaere che Brahim Diaz. A quel punto, Pobega farebbe la mezzala, assieme a Tonali e Bennacer. Più avanti, il doppio trequartista e Giroud unica punta.

PROBABILE FORMAZIONE MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, De Ketelaere, Saelemaekers; Giroud. Allenatore: Pioli.

Qui Napoli

Ovviamente Spalletti deve ancora fare a meno dell’infortunato Osimhen. Il tecnico toscano pare orientato a schierare un terzetto offensivo senza punto di riferimento centrale. Ergo, niente Simeone dall’inizio, a San Siro, bensì Raspadori.

Classico ballottaggio pure a destra, con Politano in pole per una maglia da titolare rispetto a Lozano.

Per il resto, l’uomo di Certaldo dovrebbe confermare il solito 4-3-3 che prevede Meret tra i pali e difesa a quattro con Di Lorenzo e Mario Rui sulle corsie e RrahmaniKim al centro. In mediana, la regia affidata all’intoccabile Lobotka, supportato da Anguissa e Zielinski. Mentre in avanti, Kvaratskhelia completerà l’attacco azzurro.

verona napoli

PROBABILE FORMAZIONE NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. Allenatore: Spalletti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI:

Approfondisci le strategie di Pioli e Spalletti in vista del big match di San Siro

SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL:

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post