“Il rinvio dell’assemblea della Lega di Serie A? Credo che tutto sia legato a quelli che sono i poteri del commissario. Probabilmente questa è una cosa che andava verificata prima; è chiaro che ci auguriamo che nella prossima assemblea tutto si chiarisca, perché altrimenti la situazione rischia di diventare a dir poco imbarazzante”. Così il presidente del Coni Giovanni Malagò in merito al rinvio a data da destinarsi dell’assemblea, comunicato ieri dal commissario straordinario (nonché presidente della Federcalcio) Carlo Tavecchio per l’annunciata assenza in via Rosellini di nove società.
“Il Coni – aggiunge Malagò a margine del Consiglio della Federbasket – non ha nessun tipo di potere e velleità né, soprattutto, alcun desiderio d’interferire sulle attività di un’associazione privata come la Lega: quindi, è tutta una partita loro. Il Coni ha ovviamente come interlocutore la Federcalcio, che in questo momento ha una componente che non riesce a trovare la sua composizione assembleare”.

ansa.it

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2