Sono scintille tra Juventus e Lazio. Al presidente Lotito non è andata giù la strategia dei bianconeri che hanno avvicinato Keita senza chiedere l’autorizzazione alla società biancoceleste. La conferma arriva dal direttore sportivo Igli Tare: “Abbiamo ricevuto offerte da tre big, tutte proposto tra i 30 e i 45 milioni di euro. Cederlo a 30 significherebbe svenderlo. Questi tre top club ci hanno contattato per chiederci il permesso di parlare con i rappresentati del giocatore. La Juventus, invece, non ci ha mai interpellato ufficialmente, ma sappiamo che sta parlando con l’agente”.
“Il nostro obiettivo – prosegue Tare – è sempre quello di rinnovare il contratto del ragazzo a livelli da top player della Lazio. Ma anche in caso di una eventuale cessione, saremo noi a decidere. Non temiamo di perdere Keita a parametro zero tra un anno”. Parole chiare per evitare di finire con le spalle al muro. Ma anche il calciatore sta giocando la sua partita e forte dell’accordo con la Juventus ha rifiutato la corte del Milan.

La Juventus, forte del gradimento di Keita e del contratto in scadenza nel 2018, non è disposta a fare follie per un giocatore che fra meno di un anno potrebbe arrivare gratis. Marotta e Paratici non ci pensano proprio ad avvicinarsi ai 30/40 milioni richiesti dalla Lazio. Trattare con Lotito è sempre difficile, e anche per questo i bianconeri aspettano che sia l’entourage dell’attaccante a sbloccare la situazione.

fonte sportmediaset