Si appresta a concludersi un’era cominciata nel luglio del 2003, quando rilevò il club salvandolo dal sicuro fallimento: Enrico Preziosi è prossimo a cedere il suo Genoa dopo 14 anni, periodo in cui ha saputo riportare la squadra ligure in Serie A nel 2007 dopo un’assenza durata ben 12 anni.

Secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ infatti, il patron rossoblu sarebbe prossimo a cedere le sue quote ad acquirenti non ancora noti, i cui nomi si conosceranno nei prossimi giorni (probabilmente entro la fine della prossima settimana) quando dovrebbe arrivare anche il fatidico annuncio ufficiale.

Nel frattempo però Preziosi continuerà la campagna di rafforzamento della squadra in modo da consegnare a Juric una rosa all’altezza per il prossimo 11 luglio, data d’inizio del ritiro a Neustift, in Austria.

L’attuale numero uno dei liguri dovrebbe comunque rimanere in maniera attiva all’interno della società, seppur senza la carica di presidente: sarà lui il punto di riferimento per il mercato del ‘Grifone’, pronto a decollare dopo l’immobilismo di queste ultime settimane.

Praticamente definita la doppia operazione con l’Inter a cui andranno Pellegri e Salcedo per 20 milioni, cifra che dovrebbe essere reinvestita per Lapadula, ormai prossimo a lasciare il Milan per prendere il posto del partente Simeone, sul quale sono forti Torino e Fiorentina.

Per il centrocampo piacciono i due clivensi Castro e Radovanovic, si complica invece la trattativa per il difensore macedone Ristovski che potrebbe perdere il suo status da comunitario. Dall’Inter potrebbe arrivare il 19enne Bakayoko, fresco vincitore del campionato Primavera con i nerazzurri.

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2