Sono trascorsi già cinque anni da quando il calciatore Carmelo Imbriani, aggredito dal linfoma di Hodgkin, ha lasciato la vita terrena. Era il 15 febbraio 2013 e aveva solo 37 anni. Per il mondo del calcio e in particolare per Napoli e Benevento fu un vero dramma. Imbriani è ricordato con grande affetto, tanto da essere stato ricordato con il film documentario “Volevo essere Imbriani”, tutto girato nel Sannio. La prima proiezione per autorità e stampa sabato 10 febbraio, giorno in cui avrebbe compiuto 42 anni, mentre l’uscita per il grande pubblico è in programma per giovedì 15.
PROGETTO BENEFICO — Alla prima saranno presenti il giornalista Rai Luigi Necco, il sociologo dell’Università di Napoli Luigi Caramiello, il direttore sportivo Antonio Pavarese, il massaggiatore del Napoli di Maradona Salvatore Camardo, il sindaco di Benevento e zio di Carmelo, Clemente Mastella. Nel docufilm sono stati intervistati, tra gli altri, Marcello Lippi, Ivan Zazzaroni, Fabio Pecchia, il medico sociale del Napoli Alfonso De Nicola e Pino Taglialatela, ex-portiere partenopeo. L’incasso sarà devoluto in beneficenza per due progetti: una parte andrà alla Fondazione “Daniele Chianelli” di Perugia, dove Imbriani è stato ricoverato negli ultimi giorni di vita, e l’altra parte verrà investita per la realizzazione di un campo di calcio per i bambini africani.
“INZAGHI? HO IMBRIANI” — Una storia calcistica, quella di Imbriani, vissuta principalmente a tinte azzurre e giallorosse. Un amore tutto campano per un lottatore in campo. La sua favola cominciò a 18 anni con Lippi, che lo fece esordire in Serie A, e proseguì con Boskov che per lui disse no a un grande bomber: “Inzaghi? Ho Imbriani” rispose a Ferlaino. Con il Benevento, riuscì a vincere il derby di Avellino dopo 63 anni di astinenza.

fonte Antonio Buratto
gazzetta.it

– Napoli-Lipsia: biglietti a costo di saldo
– Lazio non al top, ma sempre avversario pericoloso per il Napoli
– Inzaghi: servirà una Lazio al 150% delle sue possibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *