Alfredo Pedullà, sul suo sito, delinea uno scenario su Donnarumma che se confermato, avrebbe del clamoroso:

“Le ore trascorrono, la risposta di Donnarumma al Milan non arriva. Malgrado una proposta faraonica, quel giorno a Montecarlo, che qualsiasi comune mortale avrebbe accettato. A maggior ragione se attaccato, come dice Gigio, alla maglia. Ma da quel vertice a Montecarlo sono accadute tante cose, con Raiolasempre più al comando della corsa. Mino, che racconta ai giornalisti quello che gli conviene e soprattutto ha qualche tappeto mediatico steso, due giorni fa ha convocato la famiglia Donnarruma. Padre e madre a Montecarlo, con un volo da Napoli, aveva qualcosa da raccontare. E ha raccontato le sue verità: ovvero che il destino di Gigio lo decide lui, che il Milan non doveva fare alcune mosse (il riferimento ad alcuni interventi sulla famiglia e anche su alcuni esponenti della Nazionale). Insomma, la freddezza resta. E il sì ancora non c’è. Magari domattina (giorno chiave) Gigio si sveglia e decide di prendere un’iniziativa personale per uscire dall’impasse: è un’ipotesi, non una certezza. Tutto questo mentre il Real offre 7 milioni di ingaggio a Donnarumma (più una commissione in abbondante doppia cifra al famelico Mino), il Psg lascerebbe un contratto in bianco e il Napoli metterebbe un milione in più di ingaggio rispetto a qualsiasi altra proposta. Ma il Real oggi avrebbe più appeal, partendo dal presupposto che il Milan ha grande fretta. A maggior ragione se il sì di Domnarumma – resta forte la speranza rossonera – dovesse tardare o addirittura non esserci.

L’eventuale piano B? Neto, tra gli altri, lo abbiamo detto. Sperando che la volontà di Gigio, domattina, sia più forte delle strategie di Raiola. E che consenta finalmente un prolungamento tutto rossonero. Dai Gigio, è l’ultima notte per dare un senso alla tua voglia di Milan…”

Rircodiamo che il Napoli di fronte a talenti giovani spesso abbandona i normali freni inibitori, basti pensare alla maxi offerta per Icardi un anno fa, che costrinse l’Inter ad un maxi rinnovo, oppure alla proposta di 30 mln per Tolisso, all’epoca apparentemente folle e che invece oggi appare lungimirante alla luce dell’acquisto da parte del Bayern, oppure all’acquisto tutt’altro che a buon mercato di Milik.

Diciamo che il Napoli non parte in pole position, ma se per assurdo riuscisse ad acquistare Donnarumma, compirebbe un acquisto dall’impatto mediatico e tecnico difficilmente superabile quest’estate, in Italia.

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post