Il livello dei dirigenti della serie A si vede in momenti come questo: non hanno ricevuto le offerte che si aspettavano per i diritti TV. Invece di analizzare i loro errori (vogliamo parlare della qualità dell’ultimo campionato) sono venuti fuori con una barzelletta: faremo una TV della Lega…
Come se non avessero già fatto negli scorsi anni un tentativo del genere, e se non fosse fallito, lasciando debiti ovunque, e morti e feriti tra i creditori che hanno perso un mare di soldi.
Ma hanno idea quelli della Lega cosa significa mettere insieme una simile struttura? Forse no, il problema loro è che coloro che sono oggetti della minaccia, le emittenti televisive, lo sanno benissimo. Sanno benissimo che non sono in grado di farlo, ne’ adesso, ne’ tra 12 mesi. Per farlo dovrebbero noleggiare canali TV che non hanno, andando a chiedere a Sky e Mediaset. Mettere insieme un ufficio commerciale di non poco conto. Oltre che, particolare non indifferente, trovare i soldi per fare tutto questo.
In pratica si accollerebbero in prima persona tutto il rischio di impresa, lasciando un guadagno sereno alle emittenti televisive.
Sky risparmierebbe una marea di soldi, senza per altro perdere molti abbonati, perché per utilizzare i canali satellitari la TV della Lega in ogni caso obbligherebbe i suoi abbonati per lo meno ad avere parabola e decoder Sky…
Insomma una cazzata enorme. Per di più creando un fastidio non indifferente tra i tifosi.
Non è certamente facendo minacce del genere che in Lega possono pensare di prendere più soldi. Devono migliorare il prodotto, tenendo per altro conto delle difficoltà del sistema Italia.

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post