Una giornata assolutamente particolare quella vissuta oggi a Verona. “L’ultima cassanata” qualcuno l’aveva già ribattezata. Ma ultima non solo in ordine cronologico: ultima perché per qualche ore tutti avevamo preso atto che dopo quella, Antonio Cassano non ne avrebbe potuto regalarcene un’altra. Nella conferenza stampa organizzata nel pomeriggio odierno, Cassano ha fatto però retromarcia sulla propria precedente intenzione di lasciare l’Hellas Verona per nostalgia di casa, cancellando anche l’ipotesi ritiro: “Continuo in questo club, è stato solo un momento di debolezza. Vincerò questa scommessa, ho fatto tante sciocchezze decidendo di pancia: stavo sbagliando per l’ennesima volta, stavolta non voglio farlo. Non avrei lasciato il Verona ma il calcio, se i tifosi si sono sentiti offesi chiedo loro scusa. Mi è venuta una grande nostalgia della mia famiglia, ora voglio fare una stagione super, mia moglie mi ha fatto emozionare dicendomi: ‘Io e i nostri bimbi non possiamo non vederti giocare’. Ho perso sette chili, tante motivazioni, non arrabbiatevi. Con due giocate vi faccio dimenticare tutto”.

A seguire anche le parole del ds gialloblu Fusco: “Antonio vincerà questa sfida. C’è stato un ennesimo confronto nel pomeriggio. Un momento di stanchezza è umano” .

Banner 300 x 250 – Ds – Post