Il Napoli ha un blocco di 18 giocatori consolidati, un gruppo coeso sotto tutti i punti di vista, con un sistema di gioco che è un ingranaggio perfetto. Giuntoli ha bisogno di prendere qualcosa, ma nulla di straordinario. Un esterno basso, un esterno alto, ed un vice Mertens.
Il problema portiere non esiste. Il portiere del Napoli sarà Reina anche per il prossimo anno. E come dodicesimo serve un portiere che abbia il più possibile le stesse caratteristiche di Reina, abile tra i pali, fortissimo coi piedi. A dire di chi li allena, Sepe coi piedi è meglio di Reina, il dodicesimo ideale per il Napoli, se si mette a posto con la testa, è lui. Poi semmai andrà anche cercato il portiere per il dopo Reina, quando semmai, senza più Sarri, servirà altro. Ma il dodicesimo ideale per il Napoli è Sepe.
Il Napoli ha spendere più o meno i soldi della seconda rata di Higuain. Quasi metà di questa cifra è già impegnata per il riscatto di Maksimovic. Inutile in questo momento fare trattative con Cairo: giustamente vuole quei soldi. Potrebbe essere, è vero, interessato a qualche azzurro, ma questo è un aspetto che viene dopo. Se ne parlerà eventualmente nelle ultime ore di mercato, quando i prezzi crollano.
Il Napoli ha al momento un solo giocatore che può interessare, Zapata. Purtroppo ci sono vari problemi. Il primo: trattasi di buon giocatore, ma non uno che può interessare le grandi squadre. Quindi al massimo vale 10, 12 milioni. Non perché non sia forte, ma per il fatto che squadre potenzialmente interessate non possono spendere più di questa cifra. Altri giocatori, tranne i giovani, non si possono mettere neanche negli scambi, non sono da grande squadra, ed hanno un ingaggio eccessivo. La follia di aver preso Pavoletti (rotto) a gennaio in luogo di Zapata costerà tantissimo.
Diciamo che per Giuntoli ci sono 30, 35 milioni da investire. Hai almeno 3 giocatori da prendere ne consegue che non verranno fenomeni.

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2