Oreste Vigorito, presidente del Benevento, è stato intervistato durante il programma radiofonico Radio Gol, in onda sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli:

Speriamo di rimanere in Serie A, ci arriviamo con gioia! Io credo che all’inizio del campionato, per quanto qualcuno ci avesse elogiato per la campagna acquisti, pensare che una squadra che non è mai stata in Serie B potesse arrivare in A, diciamo che non era previsto. Noi abbiamo dei ragazzi eccezionali, non è la solita frase di chi ha vinto, sarebbero stati eccezionali anche se non avessero vinto”.

“Il Benevento, come città, vive un po’ la storia dell’entroterra, come l’Avellino in passato, aveva bisogno di qualcosa di diverso”.

“Cragno è di proprietà del Cagliari, non possiamo trattenerlo se non con il permesso del Cagliari. Se è vero che c’è l’interesse di squadre importanti come il Napoli, allora dobbiamo lasciarlo andare”.

Avevo chiamato Giuntoli tre anni fa per fargli fare il direttore a Benevento, ne avremo parlato a fine campionato e poi con il Carpi andò in B. Abbiamo sempre pensato, anche con il vivaio giovanile nostro che è molto curato, di avere una simbiosi con il Napoli. Rappresentiamo quel pezzo di Campania dello sport, vorremmo essere la squadra di Benevento e parentesi Campania, saremo felicissimi di collaborare con il Napoli e fare qualcosa insieme.

“Ciciretti è un nostro calciatore, vale lo stesso discorso fatto per Cragno. Il portiere, pur volendo, non posso trattenerlo, per Ciciretti dovrebbe venire una squadra che gli assicura la Champions League. Il Napoli fino ad oggi non ha mai avanzato nemmeno una minima richiesta per Ciciretti”.

Pubblicato da Giovanni Musella

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Banner 300 x 250 – Ds – Post