Napoli e Chievo Verona hanno pareggiato per 1-1 al termine di una partita amichevole combattuta e a tratti molto maschia.

Il Chievo ha chiuso il primo tempo in vantaggio per 1-0 grazie al gol di Roberto Inglese che ha sfruttato uno svarione di Koulibaly su un passaggio filtrante di Birsa per battere Pepe Reina. Il Napoli ha pareggiato i conti nella ripresa con il neo acquisto Ounas.

Pagelle Napoli-Chievo 1-1:

Reina 5,5 – Incolpevole sul gol anche se la sensazione è che qualche cosa in più si poteva fare. Qualche buona uscita e qualche bel lancio. (dal 1’st Rafael sv – Salvato dal palo ad inizio ripresa, poi se la cava bene sull’ordinaria amministrazione)

Hysaj 6 – Positivo nella fase di attacco, sofferente in fase difensiva. Ovviamente non è in condizione ma prova a tenere la zona anche se con qualche affanno (dal 1’st Maggio 6,5 – Continua a dimostrare di essere in forma, sbaglia poco o nulla in fase difensiva e da una costante spinta in quella offensiva. Buona l’intesa con Ounas che lo manda spesso dentro trovando corridoi impossibili)

Maksimovic 5,5 – I movimenti non sono ancora sincronizzati col resto del reparto. Infatti non è allineato benissimo sul gol, ma le principali colpe non sono sue. Si merita gli applausi in un paio di buone chiusure e quando esce palla a piede per impostare l’azione (dal 1’st Albiol 6 – Sbaglia quasi niente, anche se il lavoro da sbrigare e nettamente inferiore al primo tempo, gestisce bene le uscite della difesa)

Koulibaly 5,5 – Pesa sulla valutazione lo svarione che porta al gol di Inglese, respingendo goffamente sui piedi dell’avversario. Fino a quel momento nessuna sbavatura e si riscatta parzialmente rubando palla sull’azione dell’1-1. (dal 15’st Tonelli 6 – Stavolta non commette grossi errori nel giro-palla e tutto sommato vive una mezz’ora senza troppi grattacapi)

Ghoulam 5 – Spinge pochissimo, non si sente sciolto e cerca di fare il compitino senza mai eccedere. Sarri lo riprende spesso sulla posizione troppo larga concedendo le percussioni da quel lato al Chievo. In fase offensiva da rivedere l’intesa con Insigne e Hamsik (dal 15’st Mario Rui 6. Il voto è di incoraggiamento. Troppo poco per giudicare anche se i primi minuti in azzurro sembrano positivi)

Rog 5,5 – Voglia di fare e grinta come al solito non mancano, bene quando c’è da lottare nel corpo a corpo, ma perde tanti palloni ed è lontano dalla migliore condizione. Poco lucido, si fanno sentire i carichi di lavoro al suo primo ritiro con Sarri (dal 1’st Allan 6,5 – Rispetto ai compagni sembra già in condizione. Recupera tanti palloni e si propone con dinamicità ed un pizzico di imprecisione. )

Jorginho 5,5 – I compagni si muovono poco e far girare bene palla diventa complicato. Poche le verticalizzazioni e non è posizionato benissimo sull’azione del gol. (dal 15’st Diawara 6 – Da più energia e dinamismo in mediana. Prezioso in fase di interdizione molto meno in fase di costruzione)

Hamsik 6 – Gli spazi mancano e lui ne soffre molto. Non è al 100% ma nella prima mezz’ora prova a velocizzare il gioco ed attivare la solita rete di passaggi per mandare dentro gli esterni (dal 1’st Zielinski 6 – Alter ego di Hamsik anche nella prestazione. Non inizia benissimo, con qualche errore di troppo, poi cresce alla distanza e chiude tagliando spesso il campo con buona gamba)

Callejón 6 – Stavolta il pallonetto finisce alto. Si vede più che altro al suggerimento, con un paio di assist invitanti che però i compagni non sfruttano (dal 1’st Ounas 7 – Ancora un impatto devastante sul match. Dà la scossa alla squadra, regalando spettacolo largo a destra, rientrando e lanciando i compagni. Bravo a seguire la ribattuta per il pareggio)

Mertens 6 – Non trova il gol, perdendo anche qualche pallone di troppo, ma è comunque tra i più positivi colpendo un palo e sviluppando diverse azioni offensive (dal 15’st Giaccherini sv – Buon atteggiamento, tanta corsa ma diversi errori nella fase finale dell’azione)

Insigne 6,5 – Manca in un paio di occasione l’appuntamento col gol da due passi e  Sorrentino gli nega il gol da fuori. Salva i suoi con un paio di recuperi difensivi quasi da ultimo uomo (dal 1’st Milik 6 – Non trova il gol come nei precedenti test, ma tutto sommato non demerita. Cesar non gli lascia un centimetro, fa a sportellate ma non ha grande assistenza da Giaccherini nell’uno-due)

Pubblicato da Giovanni Musella

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2