Per Sempre Scugnizzo: i premiati per l’impegno sociale e la medicina

Grande successo sabato 15 dicembre nella prestigiosa sala della Biblioteca storica del complesso ospedaliero dell’Annunziata per la Premiazione del Per Sempre Scugnizzo. A ritirare il premio coloro che si sono distinti nel corso del 2018 nell’ambito della medicina e dell’impegno Sociale. Questi i premiati.

Premio speciale Per Sempre Scugnizzo alla memoria
Elena Di Toro
Una vita spesa a favore dei bambini presso l’Ente ospedaliero SS. Annunziata di Napoli. Insignita, nel corso della sua lunga carriera di numerosi attestati . Dal 1996, anno della quiescenza, fino al mese di settembre 2018 è stata volontaria presso il P.Ospedaliero SS. Annunziata. Nel 2012 il Sindaco di Napoli le conferì un “attestato di benemerenza della Città di Napoli”.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a RAFFAELLO FALCONE
Raffaello Falcone, magistrato con una lunga esperienza in Dda e attualmente in servizio alla sezione Reati predatori.
Falcone ha dedicato dieci anni della sua carriera alle inchieste antimafia, lavorando nel pool anticamorra della Procura di Napoli e occupandosi soprattutto delle indagini sul clan dei Casalesi. E’ stato il pm che ha chiesto l’inasprimento del carcere duro per il boss Francesco Schiavone, il pm che ha collaborato alle indagini che hanno consentito la cattura del capoclan Michele Zagaria, il pm che ha lavorato alle inchieste che hanno alzato il velo su affari e complici dei Belforte a Marcianise e gli sono costate minacce non tanto velate da parte della camorra.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Gianni Maddaloni
Fondatore della palestra nel cuore del quartiere più tristemente simbolo di Napoli: Scampia. Maestro e padre dei campioni Pino, oro a Sydney nel 2000 e oggi tecnico della nazionale , Laura ,13 volte campionessa d’Italia e Marco, due volte campione europeo. Maddaloni si è fatto portavoce e fautore di un progetto sportivo che ha come scopo fondamentale strappare i giovani dalla morsa della mafia napoletana che porta avanti tra difficoltà di tutti i tipi, soprattutto economici.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Salvatore Carli
napoletano, laureato in Scienze Politiche, ragioniere e perito commerciale, revisore legale iscritto al registro nazionale dei revisori legali. Per anni impegnato presso la Prefettura di Napoli in attività di prevenzione antimafia, con riferimento alle imprese affidatarie di appalti pubblici.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Valentina De Luca.
Laurea Magistrale in Biotecnologie Molecolari ed Industriali, partecipa a numerosi corsi di formazione e perfezionamento tra i quali “Meccanismi molecolari del Cancro” c/o Istituto di Biochimica CNR Napoli, Corso di Alta Formazione Biodefensor PON01-01585 “Sicurezza chimico-tossicologica dell’ambiente” c/o Istituto di Biochimica CNR Napoli, Corso di 2progettazione protocolli software per Pipetmax ed uso del robot” c/o Istituto di Biochimica CNR Napoli. Biotecnologa, tecnologa nel campo della sicurezza chimico-tossicologica dell’ambiente dall’ottobre 2014 borsa di Ricerca – CNR c/o Istituto di Biochimica CNR Napoli,

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Elvira Giangrande
volontaria Associazione Nazionale Carabinieri sez. “car. Salvatore Nuvoletta M.O.V.C. “Giugliano in Campania” e Protezione Civile ANC Regione Campania distaccamento di Giugliano in Campania. Per la particolare dedizione per aver partecipato e presidiato anche in qualità di coordinatore a numerose manifestazioni, eventi ed avvenimenti, è stat insignita da numerosi attestati di stima e benemerenza.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Angelo Covino
Dottore in Scienze della Comunicazione Dottore in Giurisprudenza vari Master e Specializzazioni Universitarie Funzionario liquidatore INPS addetto al contenzioso giudiziario relativo ai ricorsi pendenti presso il Tribunale. Già Cancelliere presso la Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari il del Tribunale di Napoli. con Mansioni e Incarichi Sezione Corpi di Reato e Sezione Arresti. COMUNE DI NAPOLI – POLIZIA LOCALE Area Polizia Municipale addetto a:Mansioni sulla Sicurezza Urbana e del cittadino con analisi di soluzioni strategiche per aumentare la percezione del livello di sicurezza cittadina tra cui la videosorveglianza.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Poppella
a Napoli, quartiere Sanità, nel 1920 apre “Poppella”. Totò, il Principe De Curtis, era nato una ventina d’anni prima nell’adiacente via Santa Maria Antesecula. Sicuramente si sarà affacciato nella panetteria della nonna di Ciro. Oggi i principi della Sanità sono due: Ciro “Poppella” Scognamillo e Ciro Oliva. La pasticceria “coi fiocchi” è a pochi passi da Concettina ai Tre Santi, e via Arena alla Sanità (pochi passi da piazza Cavour) sembra diventata il nuovo distretto per i palati raffinati.
il Fiocco di Neve di Poppella, fenomeno (soprattutto in senso gastronomico) che va ben oltre il tam tam virale. Sembra un mistero, una ricetta supersegreta, che Ciro “Poppella” Scognamillo si tiene ben stretta…
Tutto nasce per caso qualche anno fa: il bravo pasticcere Ciro sforna sì i fiocchi, ma appena una ventina ogni domenica (oggi è impossibile mantenere il conto, ma stiamo nell’ordine delle migliaia quotidiani…).
Poi l’iniziativa di regalarne 5.000 ai ragazzi disabili alla Mostra d’Oltremare, nell’ambito della manifestazione “Tutti a scuola”. Da quel momento la crescita è stata inarrestabile ed esponenziale.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Anna Rita Quagliarella
Napoletana doc, laureata in Filosofia ed in Scienze e tecniche psicologiche,f in dagli anni giovanili si è caratterizzata per l’impegno a favore delle fasce deboli ed in particolare dei minori in condizioni di disagio, attraverso il volontariato e come docente e ,poi, dirigente scolastica di uno degli istituti di base cittadini contraddistinti da maggiore complessità, sul territorio di Porta Capuana. I suoi interessi professionali e di studio sono, infatti, da sempre orientati alla ricerca di strumenti e metodologie per il recupero degli svantaggi,la riduzione dei comportamenti a rischio,lo sviluppo di comunità,allo scopo di migliorare la qualità della vita delle persone nel contesto locale.”

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per l’impegno sociale a Raffaella Tramontano
Giornalista professionista, esperienza in vari quotidiani di interesse nazionale, da tempo si è dedicata proficuamente al lavoro di pubbliche relazioni soprattutto nel mondo del teatro. Oggi è responsabile del Teatro Mercadante, e porta avanti il suo lavoro con passione e competenza a tutela di un patrimonio culturale della città di Napoli che altrimenti rischia di andare perduto.

Premio Per sempre Scugnizzo
Per il sociale a Antonio Fiorillo
Cabarettista e attore napoletano. Dal 1997 ha recitato in diverse opere teatrali e ha partecipato a numerose trasmissioni televisive e fiction come ” Un posto al sole”, “Ciao Darwin”, “La sai l’ultima?”, “Affari tuoi” esercitando il suo ruolo da attore o come inviato. Ha inoltre recitato nel film del 2005 “La seconda notte di nozze” di Pupi Avati nel ruolo di Ariano e nel film “Dio ci ha creato gratis” di Angelo Antonucci nel ruolo di un piccolo delinquente nel 1998. Ha sempre unito il suo impegno professionale con quello civile, ed è sempre a disposizione per le iniziative a carattere sociale e legalitario.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per la medicina D’AVINO MARIA
Ha iniziato la sua carriera all’inizio degli anni ’80 quando ancora studentessa, frequentava come allieva interna, “l’Istituto di Patologia Speciale Medica”. In qualità di medico internista ha lavorato prima presso l’Ospedale Civile di Torre Annunziata e successivamente dalla metà degli anni ’90 presso “l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale-Antonio Cardarelli” nel reparto di Medicina Interna 2, dove è stata Responsabile del “Centro di Diagnosi e Terapia dell’Ipertensione Arteriosa” certificato dalla Società Italiana di Ipertensione Arteriosa (SIIA). Attualmente è Direttore della Unità Operativa Complessa di Lungodegenza e continua ad occuparsi di Ipertensione Arteriosa.
E’ autrice di 80 pubblicazioni edite a stampa su argomenti di Medicina Interna, di 62 comunicazioni a Congressi e Simposi, nazionali ed internazionali, sull’Ipertensione Arteriosa, 38 delle quali svolte sotto l’egida della SIIA, ESH, ISH.

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per la medicina Alfredo Bucciero
è primario della U.O.C. di Neurochirurgia del Presidio Ospedaliero “Pineta Grande” di Castel Volturno (CE) e docente di Neurochirurgia e Neurologia al Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche dell’ Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. La sua attività chirurgica spazia ampiamente, con caratteri innovativi, nell’ambito della patologia cranio-encefalica e vertebro-midollare. La sua valenza professionale è dimostrata dalla casistica operatoria (oltre cinquemila interventi), dalle pubblicazioni scientifiche (129 articoli, 10 capitoli di testo universitario di clinica e terapia chirurgica, 1 monografia) dalle letture magistrali in congressi internazionali (Ostrava, Ginevra), dalla docenza in corsi teorico-pratici nazionali e internazionali (Milano, Castel Volturno, Amsterdam) e dal conseguimento di attestati di benemerenza nazionali (come il premio Buona Sanità 2015).

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per la medicina Giuseppe Russo
Laurea in Medicina, specialista in Igiene. Già Direttore Sanitario ASL Napoli 3 è stato Direttore Sanitario dei maggiori ospedali della città di Napoli. Attualmente è il Direttore Sanitario dell’ Ospedale del Mare e Direttore Dipartimento “Assistenza Ospedaliera” ASL NA1 Centro

Premio Per Sempre Scugnizzo
Per la medicina Ciro Verdoliva
Per l’impegno profuso da ingegnere, prima, e da direttore generale,poi, in campo sanitario e aver fatto dell’ospedale Cardarelli un luogo di cura della persona nella complessità del suo essere e non solo del paziente in quanto tale. Come Commissario ad acta è stato protagonista del completamento di un’opera straordinaria ed importante per la città di Napoli. Si è laureato in ingegneria civile all’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Potrebbe piacerti anche