In ogni angolo del mondo ci sarà sempre una famiglia azzurra pronta ad accoglierti con calore ed affetto”

La rubrica “VITA DA CLUB” vuole rappresentare una finestra sul panorama mondiale, un viaggio all’interno del tifo azzurro presente in ogni parte del globo.  La cinquantesima intervista è dedicata al Club Napoli Massa Lubrense del presidente Raffaele Trippaldella. 

Parlaci di te e del Club che rappresenti

Sono Raffaele Trippaldella presidente del Club Napoli Massa Lubrense. Il direttivo del club è composto altresì da D’Urzo Andrea vice presidente, Cangiano Antonino tesoriere, Zarrella Vincenzo addetto stampa, Caccaviello Francesco Paolo segretario, Gargiulo Cataldo e Persico Angelo.

Qual è stato l’episodio più emozionante che avete vissuto?

Uno degli episodi più belli che abbiamo vissuto è stato quello del primo scudetto con una grande festa organizzata da tifosi storici del Napoli originari di Massa Lubrense che ora non ci sono più. Tra questi intendo ricordare Ruocco Pasquale, Ruocco Giuseppe e Zarrella Vincenzo detto Giggino perché sono quelli che hanno trasmesso a tutti noi più giovani la passione e l’amore per il nostro grande NAPOLI.

Raccontaci un aneddoto particolare legato al club.

Un aneddoto particolare è legato alla trasferta di Liverpool, quando il Napoli giocò contro la squadra inglese il match di Champions League nel novembre del 2019. La partita terminò con il risultato di 1-1, ma il Napoli andò in vantaggio con gol di Ciro Mertens. Ebbene, nell’occasione venni inquadrato dalle telecamere di Sky nella mia folle esultanza. Molti furono gli amici che, subito dopo, mi contattarono per comunicarmi di avermi visto in TV. 

– Come sta reagendo il club a questo momento di difficoltà, che ormai dura da circa un anno, legato all’emergenza epidemiologica?

Il nostro club in questo momento critico causa pandemia è praticamente fermo. Nonostante ciò sia noi del direttivo che tutti i soci ci teniamo in contatto attraverso un gruppo whatsapp.

– Se avessi dinanzi a te D10S per qualche istante cosa gli diresti?

Se avessi Diego dinanzi gli chiederei solo un abbraccio forte e lo terrei stretto quanto più tempo possibile fra le mie braccia.

– Quali sono i calciatori del Napoli, ad esclusione di Diego, a cui ti senti più legato? 

A parte Diego mi sento legato molto a Bruscolotti che è stato, secondo me, un grande calciatore ed un grande uomo.

– Cosa consigli di visitare (e di mangiare) ai tifosi azzurri che dovessero passare dalle vostre parti?

Il periodo estivo è sicuramente il migliore per organizzare una vacanza dalle mie parti; ci sono tante belle spiagge e molti ristoranti famosi anche se si mangia ottimamente quasi ovunque. Consiglio assolutamente di visitare Nerano, il centro di Massa Lubrense, dove c’è l’Antica Cattedrale costruita nel 1500 con un pavimento dell’epoca di rara bellezza e per finire giù la Marina Lobra dove c’è il porticciolo. Suggerisco anche di andare a vedere, eventualmente con un accompagnatore, il Parco Marino di Punta Campanella.

Rosario Avenia

Seguiteci anche su www.persemprenews.it

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post