In ogni angolo del mondo ci sarà sempre una famiglia azzurra pronta ad accoglierti con calore ed affetto”

La rubrica “VITA DA CLUB” vuole rappresentare una finestra sul panorama mondiale, un viaggio all’interno del tifo azzurro presente in ogni parte del globo.  La cinquantaseiesima intervista è dedicata al Club Napoli Civitavecchia del presidente Gioele Loffredo. 

Parlaci di te e del Club che rappresenti

Sono Gioele Loffredo presidente del Club Napoli Civitavecchia, fondato il 01/08/2018 che ad oggi conta più di 150 soci oltre ai 30 soci sostenitori e fondatori. I nostri soci non sono solo di Civitavecchia ma appartengono anche ai comuni limitrofi quali Ladispoli, Cerveteri, Bracciano, Santa Marinella e Tarquinia. Il club nasce da una mia idea che subito ha trovato il favore dei miei numerosi amici compaesani tifosi del Napoli. Attualmente dispone di due sale di cui una, la più nuova, dedicata a Diego Armando Maradona con 80 posti a sedere ed un proiettore di ultima generazione con tanto di dolby surround. 

Raccontaci un aneddoto particolare legato al club.

Il nostro club è sito all’interno di un complesso sportivo affiliato alla Juve Accademy, questo lo dico per raccontare un aneddoto divertente, infatti alla vittoria della Coppa Italia contro la Juve del 2020 abbiamo festeggiato al centro del campo con fuochi d’artificio fino a tarda notte. 

– Come sta reagendo il club a questo momento di difficoltà, che ormai dura da più di un anno, legato all’emergenza epidemiologica?

Purtroppo l’euforia e il tifo di sempre sono fermi dall’inizio della pandemia di Covid-19, infatti il club attualmente è chiuso; tuttavia ha sempre partecipato a numerose iniziative di beneficenza e raccolte di generi alimentari.

Vita da Club

– Se avessi dinanzi a te D10S per qualche istante cosa gli diresti?

Personalmente ho avuto la fortuna di conoscere da vicino Diego Armando Maradona. Avevo solo 13 anni nell’84 quando mio padre, facendomi una sorpresa, mi portò negli spogliatoi del San Paolo. Ricordo benissimo che, quando lo vidi, scoppiai in lacrime e se ci penso mi emoziono ancora. Ora, se potessi averlo davanti, non potrei fare altro che dirgli grazie.

Vita da Club

– Quali sono i calciatori del Napoli, ad esclusione di Diego, a cui ti senti più legato? 

Ora come ora, se penso al Napoli degli ultimi anni, il calciatore a cui mi sento più legato è Edison Cavani. Voglio ricordare solo due episodi: Napoli-Lecce (1-0) del 2010 e Napoli-Lazio (4-3) del 2011… non ho mai visto così tanta gente commuoversi … compreso me, ovviamente.

– Cosa consigli di visitare (e di mangiare) ai tifosi azzurri che dovessero passare dalle vostre parti?

Ai tifosi azzurri che dovessero passare dalle nostre parti consiglio sicuramente la passeggiata sul lungomare fino al forte Michelangelo spesso illuminato e di fermarsi a mangiare una bella pizza dai nostri soci sostenitori, oltre alla sosta al nostro club.

Vita da Club

Vita da Club a cura di Rosario Avenia

Seguiteci anche su www.persemprenews.it

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2