Un finale amaro, un finale che nessun tifoso del Napoli si aspettava. Il sogno della qualificazione in Champions sfuma ad un passo dal traguardo e si infrange contro lo scoglio Verona. La squadra allenata dall’ormai ex Rino Gattuso non ha giocato una bellissima prestazione, facendo fatica a creare gioco. Questo è anche merito della squadra di Juric, capace di mettere in difficoltà il Napoli e in più occasioni andare vicino la via del gol.

La lunga cavalcata degli azzurri è durata tre mesi, attraversando quindici partite, di cui tredici vinte. Un ruolino di marcia assurdo che meritava l’epilogo migliore, ovvero l’approdo in Champions League, ma qualcosa è andato storto. La delusione in giro è palpabile, il risultato inaspettato ha sorpreso i tifosi e gli scommettitori online, che in questo anno di pandemia si sono divisi tra le scommesse online e il casinò online, con tanti bonus casino a loro disposizione. La quotazione dei bookmakers sulla vittoria del Napoli era quasi al minimo, arrivando intorno alle media si 1.20.

Napoli in Europa League, la disperazione dei giocatori

Termina nel peggiore dei modi l’era Gattuso a Napoli. Il tecnico calabrese voleva lasciare una bella eredità al suo successore, ma non è riuscito nel suo obiettivo. Dopo un avvio di stagione difficile, la squadra azzurra era riuscita a riprendersi, compiendo un girone di ritorno incredibile, mettendo in difficoltà le squadre nelle prime posizioni, tra cui la Juventus. Al termine della sfida contro il Verona, molti azzurri sono crollati a terra per il dispiacere. Alcuni giocatori come Osimhen, Mertens e Fabian sono stati ripresi dalle telecamere con il volto pieno di lacrime. Questo è sintomo dell’anima che ha messo la squadra di Gattuso e quanto credesse nel loro obiettivo. Anche il Capitano, Lorenzo Insigne, è apparso particolarmente deluso e rammaricato per il fallimento sul traguardo. Tra i più dispiaciuti c’è Hysaj, fatale il suo errore in fase difensiva sul gol di Faraoni che ha permesso al Verona di pareggiare e decretare ufficiale la disfatta del Napoli.

Negli spogliatoi si è presentato anche il presidente Aurelio De Laurentiis. Qui è rimasto una mezz’ora abbondante a parlare con i propri giocatori ed è andato via. Nell’aria si percepiva il clima di tensione con il tecnico Gattuso, cacciato freddamente sui social con un tweet.

Ovviamente sulla mancata vittoria il Napoli ci ha messo del suo. Gli azzurri per tutta la partita hanno giocato con il freno tirato, rendendosi pericolosi poche volte. La squadra di Gattuso ha giocato quasi con la paura di fallire, anche perché dopo cinque minuti dall’inizio del match la Juventus è andata in vantaggio. Molti errori anche in fase impostazione del gioco, grazie anche al pressing messo in atto dal Verona, sempre alti. I gialloblu per tutto il tempo hanno dettato il gioco e hanno occupato lo spazio, non permettendo ai partenopei di giocare come sanno fare. Al gol di Faraoni, alla fine, il tracollo che ha sancito l’uscita dalla zona Champions e la qualificazione alla prossima Europa League. Certo, è pur sempre una competizione UEFA, ma sembra quasi andare stretta al Napoli che, dopo una gloriosa cavalcata, si spettava la giusta ricompensa.

Seguiteci anche su www.persemprenews.it

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post