Napoli, si chiude il campionato più folle di tutti i tempi. E il coronavirus non c’entra affatto

Che questo campionato non fosse un campionato normale lo avevamo capito immediatamente. Le prime due partite del Napoli sono finite entrambe 4-3. Vittoria a Firenze, sconfitta, ai limiti dell’inverosimile, a Torino in casa Juve. Sette gol fatti e altrettanti subiti in 180 minuti, una cosa mai vista.

Non ci siamo fatti mancare nulla, da sconfitte clamorose in casa, all’ammutinamento della ciurma dopo una partita di Champions. Il tutto a latere di un mercato che definire sconcertante è poco. Un mercato da scudetto, secondo Ancelotti, che stava portando la squadra in B. Poi dopo la, tardiva, cacciata del maestro, ecco l’allievo che smentisce le farneticanti scelte del suo mentore. E chiude la stagione addirittura con un titolo. In attesa di sapere cosa sarà della Champions.

Il Napoli capace di battere al San Paolo i padroni assoluti della Champions e poi di andare a pareggiare a casa loro. Lo stesso Napoli che ha perso in casa con Cagliari, Bologna, Lecce, Parma, Fiorentina.

Sarebbe stato un anno incredibile, irripetibile anche senza la pandemia che ne ha stravolto anche il calendario. Per fortuna il campionato finisce oggi. E per certi versi è già un miracolo semplicemente che finisca. Ad un certo punto sembrava impossibile anche questo. Si chiude con Napoli-Lazio. Gli azzurri che hanno la possibilità di riportare la Chiesa al centro del Villaggio, ristabilendo quello che sono gli effetti valori in campo. Visto l’organico non c’è storia tra le due squadre. Ma la Lazio è avanti, il Napoli arranca.

Si gioca per lo sfizio, per preparare la partita di Barcellona. E per Higuain. Il “napoletano” Immobile può stasera cancellare dal libro dei record il Pipita, che in maglia azzurra ha scritto una pagina della storia del calcio italiano. Attenzione: quello non è un record solo di Higuain, è un record che fu battuto in maglia azzurra. E che in linea di principio va difeso.

Segui persemprenapoli su facebook, twitter, youtube
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Banner 300 x 250 – Suerte – Post-
Potrebbe piacerti anche