La premessa è d’obbligo.
L’analisi a cui ci apprestiamo si fonda sul sentore e sentimento. Un appassionato imparziale prestato al giornalismo.
È una questione di Misura ed è la caratteristica più importante e significativa di un Adulto.
La Pedagogia stabilisce il principio.
Vale per un Uomo, una Donna ma anche una azienda.
Stabilire le misure di un progetto, di una iniziativa da intraprendere è il primo e più essenziale aspetto di un cantiere.
Senza la cognizione delle proprie capacità, dimensioni e qualità ogni impresa risulta vana.
Vaga e senza prospettiva.

In questo stato di cose c’è chi scappa, chi si nasconde, chi cerca vie alternative e chi senza alcuna possibilità è costretto a restare.
Il condominio si autolesiona.
Si ritrova nell’androne e litiga fino alle mani.

Il tutto per aprire un tavolo di critica costruttiva su Meret che resta senza sorrisi, Politano che rinnova dopo aver “litigato” in sede e Fabian Ruiz che pare aver trovato un compratore da 25 milioni.
E che compratore!

La verità è semplice.
È lavoro e chi può vira su offerte e possibilità.
È una semplice questione di Misura.
Ogni abito ha la sua e se sbagli la tagli puoi sembrare un pagliaccio.
Troppo largo ti fa sembrare un clown, troppo stretto un ombrello.

Il Napoli che misura ha?
Il terzo posto dello scorso campionato è un abito comodo che rispecchia il valore attuale o la misura è cambiata?
Chi è il Napoli?
Il Sirigu “esperto”, il giovane e promettente Kvsratskhelia, il coreano Kim o Mario Rui che chiede fiducia?

Mancano pochissimi giorni alla partenza del campionato.
Manca un ultimo rettilineo e poi saremo in piena corsa, presto molto presto sapremo chi è il Napoli.
Chi è la ssc Napoli e che Misura ha.

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post