Dimaro è un film comico.
Un giallo comico e di terzo ordine.
Nell’assistere alla conferenza stampa indetta dalla SSC Napoli per presentare il nuovo acquisto Leo Ostigard abbiamo provato una infinita e vasta sfilza di sensazioni.

Siamo passati dalla tenerezza di un uomo che sembrava passato di lì per caso fino alla rabbia di chi si sente preso in giro.

Scrivere di Napoli calcio oggi, è diventato assai più complicato che occuparsi di spionaggio.
Nessuna vera notizia solo e solamente supposizioni, indiscrezioni, mezze frasi e contorti concetti.

Il collega Rino Cesarano ha definito la conferenza “inutile”. Condividiamo.

Ci occupiamo di calcio e le analisi psicologiche sono cosa seria ma qui davvero si fa gran fatica a capire.


Chi è davvero Cristiano Giuntoli?

Un uomo mite ed onesto che non sa nascondere l’imbarazzo oppure uno scaltro dirigente perfetto per le misure aziendali di De Laurentis?

L’esperienza ci insegna che per convivere servono similitudini.
Chi si somiglia si piglia dice il detto antico.

Se Giuntoli opera per il Napoli e per De Laurentis da più di un quinquennio deve esserci un legame solido eppure non sempre traspare.

Ci perdonerà il direttore ma nel vederlo “inventare” una conferenza a tratti ci è parso somigliare a Politano “vorrei andar via” oppure ribadire il pensiero di Koulibaly “che ci faccio più qui”.

Una bugia bianca come tra bambini. In effetti dopo la golosità dei Napoletani servivano le promesse fatte per evitare i capricci. Prossimo step caramelle e lecca lecca.

Dispiaciuti. Sinceramente dispiaciuti ci siamo alzati dal teatro di Dimaro. Guardandoci interdetti e chiedendoci “e noi ora cosa raccontiamo ai Napoletani”?

Un sondaggio indetto dalla Redazione subito dopo la conferenza di Giuntoli, ha sentenziato che il54% dei partecipanti non crede all’arrivo di Delofeu.

Leggendo il dato in profondità dice di più.

Il 54% non crede a Giuntoli.

Chi è Giuntoli? Quanto conta? Fino a che punto ha diritto di parola? Un fine stratega da scacchiera, un capacissimo manager che opera nel mistero oppure un credente osservante e metodico della fede De Laurentisiana?


Anche per il direttore il mistero fa da padrone.


“Riguardo Mertens se ne occupa direttamente il Presidente” anche questo è Cristiano Giuntoli.

Spalletti e Giuntoli a Dimaro
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post