Ancelotti è la vera arma letale per le partite di Champions

Ancelotti arma in più per il Parco dei Principi

Una partita alla volta. E’ il messaggio di Ancelotti, la ricetta di qualsiasi grande squadra. Dopo l’Udinese ecco il Paris Saint Germain. Gli azzurri sono stati bravi a non farsi distrarre troppo dalla sfida del Parco dei Principi sabato sera al Friuli. Adesso però è il momneto di pensare alla sfida che vale un bel pezzo di qualificazione agli ottavi. Il pareggio di Belgrado obbliga di azzurri a cercare in tutti i modi di non perdere questa sfida. Impresa tutt’altro che agevole, basta dare uno sguardo ai nomi dei giocatori avversari. Sulla carta non ci dovrebbe essere partita. Ma poi sul campo a volte le cose vanno in modo diverso. Il Napoli ha una sola opportunità di uscire indenne: giocare da squadra. Sul piano delle individualità non c’è paragone. Forse il solo Koulibaly sarebbe titolare nella squadra parigina.

Carletto sogna di vendicare uno sgarbo dello Sceicco

Gli azzurri devono fare affidamento soprattutto sul proprio top player, Carlo Ancelotti. Uno che conosce la Champions meglio di chiunque altro allenatore al mondo. Mai come in questo caso dipende molto, se non tutto da lui, dalle sue scelte. Siamo certi anche che la data del 24 ottobre l’ha segnata da tempo sulla sua agenda. A Parigi c’è stato, ha vinto, ma diciamo che non è stato trattato benissimo. Pagherebbe di tasca sua per rinviare di un altro anno ancora i sogni dello Sceicco.
Sta a lui fare le mosse giuste, scegliere sistema di gioco, formazione, ed anche atteggiamento con cui affrontare Neymar e soci. Cosa fare, aspettarli per non dare loro profondità, per disinnescare la velocità devastante di Mbappé e del brasiliano? O ripetere la gara col Liverpool, quando invece di aspettare il Napoli ha aggredito altissimo?
Giocare con la solita difesa a 4, o riproporre la difesa a 3, andando a rinforzare gli ormeggi, raddoppiando sulle fasce? Ancelotti ha già deciso tutto, sono mesi che gioca con la mente questa partita. Noi lo sapremo solo mercoledì, più o meno un’ora prima del fischio di inizio.

– segui per semprenapoli su facebook, twtter, youtube
Adl punta al capocannoniere della serie A

Potrebbe piacerti anche