E’ il mondiale di Maradona, come sempre da 40 anni a questa parte

Maradona – Messi: un paragone impossibile

Messi ieri ha fatto un gol straordinario, del resto nessuno disconosce le sue qualità tecniche. Poi è sparito dal campo: doveva prendere per mano l’Argentina, non si è visto. Paradossalmente, ma non troppo, ieri sera in TV si è visto di più Maradona, un autentico show quello fatto dal  Pibe. Osannato dai tifosi, plateale in tribuna: ha pregato, ingiuriato, si è sentito male. Il vero protagonista della serata è stato lui, e non avrebbe potuto essere altrimenti, ovviamente. Come del resto si può vedere anche sui giornali di oggi, che hanno più foto di Diego che di Messi.

Sono passati 32 anni dal mondiale messicano vinto sostanzialmente da solo da Maradona, ma è sempre lui l’attore principale. La differenza tra lui ed i comuni mortali è questa: chi non capisce tutto ciò non capisce nulla di cosa è il calcio. Tecnica e passione: forse Messi avvicina (ma non eguaglia) la tecnica di Diego, che resta il numero 1 anche in questo. Ma per tutto il resto è a distanza siderale, con buona pace di Sergio Ramos e di tutti coloro che “bestemmiano” paragoni che non stanno ne’ in terra ne’ in cielo. Ne’ in terra, vicino a Messi, ne’ in Cielo, nell’iperuranio pallonaro, dove si esibisce il più grande di tutti i tempi.

segui persemprenapoli su facebook
Ghoulam o il cinepanettone, la filosofia è la stessa
Koulibaly spaventa il Napoli: voglio un top team

Banner 300 x 250 – Aragon Trasporti – Post
Potrebbe piacerti anche