Ecco perché Giroud sarebbe perfetto per il gioco di Ancelotti

Giroud perfetto per il gioco di Ancelotti

Conoscendo il presidente De Laurentiis penso che se anche avesse avuto idea di prendere Cavani adesso non lo farà più. In un certo senso gli hanno rovinato la sorpresa che voleva fare ai tifosi, il colpo di scena. So per certo che il tentativo era stato fatto, anche molto serio. Col giocatore si era trovato anche un accordo di massima, ma il PSG non ha fatto sconti. Per cui la trattativa è in stand by. Ma adesso penso proprio che non se ne farà nulla, proprio perché è stata rovinata la sorpresa. Si parla a questo punto di Llorent e Giroud.

Il primo sarebbe una vera e propria bufala di mercato. Non in quanto falsa notizia, ma perché al Napoli non serve un giocatore che segna pochissimo, e che fa poco gioco per la squadra. Al contrario penso che Giroud sarebbe un colpo perfetto. E’ stato a mio avviso il giocatore che ha spostato gli equilibri del mondiale. Non era partito titolare, ma col suo ingresso Griezmann e Mbappé hanno potuto esaltarsi. Giroud è stato fondamentale nel gioco dei transalpini. E potrebbe esserlo allo stesso modo per il Napoli di Ancelotti.

Con lui Insigne e Verdi farebbero meraviglie.

E’ il giocatore ideale per esaltare le doti di Lorenzo Insigne e Simone Verdi, che potrebbero segnare davvero tantissimo. E grazie al suo movimento sarebbero facilitati anche i centrocampisti “incursori”, come Fabian Ruiz, Zielinski, oltre che lo stesso Hamsik. Verdi mi sta impressionando, ha grandi doti anche di attaccante, potrà fare benissimo. Ed anche i centrocampisti potrebbero agevolmente mettere insieme un bottino di gol importanti, diciamo almeno una mezza dozzina a testa

Lo sostengo da tempo: Giroud è il centravanti perfetto per il Napoli. Avevo fatto anche il nome di Fabregas, entrambi del Chelsea, si poteva inserire nella trattativa per Sarri e Jorginho. Così non è stato, ma spero davvero che possa arrivare lo stesso.

Il mio sogno, come quello di tutti i tifosi azzurri, è Cavani, in alternativa Benzema. Ma si tratta di trattative complesse, fuori dai parametri economici del presidente azzurro. Ed allora dico che il centravanti campione del mondo potrebbe essere l’ideale, anche se ha 32 anni, un matusalemme per il presidente. Certo se dovesse invece arrivare Llorente sarebbe, sempre a parer mio, un acquisto sbagliatissimo. Ma per questo confido in Ancelotti, saprà quanto meno ben consigliare il presidente.

guarda la rassegna stampa del 24 luglio
Pirlo: Ancelotti può vincere anche a Napoli

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Potrebbe piacerti anche