Ghoulam ed il cinepanettone: la filosofia aziendale è la stessa

Ghoulam sul mercato: un brutto segnale per il futuro

C’è una voce che circola insistente: il Napoli è pronto a sacrificare Ghoulam per arrivare a Areola. Premessa: non ci sembra una cosa credibile, non fosse altro che per il fatto che la valutazione data al portiere del PSG è folle. E l’ingaggio sarà più o meno proporzionato, del resto a Parigi anche il magazziniere avrà un contratto d’oro. Sta di fatto che non è simpatico leggere che, sia pure in linea teorica, anche Ghoulam è cedibile.
Ha rinnovato il contratto pochi mesi fa, dopo che, colpevolmente era stato portato in scadenza. Adesso ha un ingaggio importante, uno dei più alti della rosa: se si pensa di venderlo è palese che il problema è questo. La politica societaria è quella di abbassare il monte-ingaggi, per cui chi arriva a certe cifre è destinato a partire.

Invece di preoccuparsi di alzare il fatturato, semmai investendo su vivaio, e prendendo maganer capaci, ci pensa a contenere i costi. E’ la politica del cine-panettone, dove invece di investire per migliorare il prodotto, si tagliano i costi.
Il problema è che il cinepanettone è fallito, lo scorso dicembre non è stato nemmeno fatto. E questo non è certamente un dramma per la cinematografia mondiale che non morirà per questo. Ma col Napoli il giochino non è riproponibile, perché il Napoli sta a cuore a milioni e milioni di tifosi. Per adesso il Napoli è florido, come lo era il cinepanettone 15 anni fa. Ma se non si investe per migliorare il prodotto, se non si aumenta il fatturato, c’è poco da stare tranquilli.

– segui persemprenapoli.it su facebook
Koulibaly sogna di lasciare Napoli

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Banner 300 x 250 – Caseificio – Post
Potrebbe piacerti anche