Ma davvero pensate che Ancelotti e De Laurentiis vadano d’amore e d’accordo?

Anche tra De Laurentiis e Sarri provarono a fare credere certe cose…

Mercoledì 16 maggio De Laurentiis andò a pranzo a casa di Sarri per fare il punto della situazione. Subito dopo cominciò a circolare la voce che ci fosse stato un riavvicinamento tra le parti, e tutti a dire che Sarri sarebbe rimasto. Tutti tranne il sottoscritto, a dire il vero: il giorno dopo ci fu la cena sociale, grandi sorrisi e tutti sempre a dire che era fatta, Sarri restava. Solo il sottoscritto scrisse che le parti erano ancora più lontane.

Come è finita lo sanno tutti: e non sarà sfuggito a nessuno il fatto che Ancelotti fu annunciato 6 giorni dopo, il 22 maggio. Il che vuol dire che non solo non c’era stato riavvicinamento, ma che De Laurentiis aveva già definito tutto col nuovo allenatore. Cosa era successo? Nulla di particolare: qualcuno vicino al Napoli aveva fatto filtrare la voce. E tutti a credere che fosse la verità. Bastava ragionare un attimo e capire come stavano le cose: se Sarri voleva restare, il tutto sarebbe stato ufficializzato per tempo.

Anche su Ghoulam stanno dicendo delle bugie

In questi giorni il sottoscritto ha pubblicato due notizie. Una riguardante la condizione di Ghoulam, che resta un mistero. Tutti gli altri a riportare la voce fatta filtrare da casa Napoli, che tende a minimizzare, parlando addirittura di un intervento programmato da tempo. Eppure basta ragionare che capire che non può essere vero. Un intervento che richiede 4 settimane di rieducazione non si fa un paio di giorni prima del ritiro, ma un mese prima. Ci sta che il Napoli dica una piccola bugia, non esiste fare la parte dei fessi. Non sappiamo cosa abbia Ghoulam, la speranza è che davvero tra un mese il suo Calvario finisca, anzi non abbiamo motivo per debitarlo. Sta di base che non ci è stata detta la verità, anche se nessuno osa dirlo.

Ancelotti ed il malcontento per il mercato azzurro

E veniamo ad Ancelotti: la scorsa settimana il sottoscritto ha scritto del malumore del tecnico per il mercato azzurro. Del resto altri e non noi avevano scritto che con Carletto sarebbero arrivati top players. Si erano fatti i nomi di Benzema, Vidal, David Luiz: sono arrivati buoni giocatori, ma di certo non di primissima fascia. Anche solo pensare che uno come Ancelotti abituato a Milan (old style), Chelsea, PSG, Real Madrid e Bayern potesse essere felice è follia. Per altro non sarebbe neanche il primo allenatore ad essere rimasto deluso da ADL in questo ambito.

E’ bastato che i due passassero una giornata insieme a Capri per far dire che vanno d’amore e d’accordo. Sarà, per amor di Dio, ma in barca con loro chi c’era? Davvero pensate che una foto sorridente possa essere rivelatrice di un rapporto eccellente? Ma davvero credete che Ancelotti possa essere estasiato da Lainer?

Ora, nessuno è depositario della verità assoluta. E soprattutto i diretti interessati mentono sempre, e fanno anche bene. Solo che a volte basta usare la propria testa per capire come stanno le cose… Sull’addio di Sarri i fatti hanno dato ragione al sottoscritto. Sul caso Ghoulam la logica dice che le cose non possono stare come si vuol fare credere. Sul soddisfazione di Ancelotti in materia di mercato solo il tempo dirà come stanno le cose. Di certo non può essere una foto sorridente a dimostrare nulla.

Guarda la video rassegna stampa di PSN
Ecco perché è giusto vendere qualche titolarissimo

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Potrebbe piacerti anche