Ecco perché, per ora, Ancelotti non può essere soddisfatto del mercato

Ancelotti soddisfatto? Riflettiamo un attimo

Secondo voi Ancelotti è soddisfatto del mercato del Napoli? La domanda è banale, eppure ha scatenato una marea di polemiche. Sembra quasi che porsi delle domande equivale ad essere disfattisti, nemici della Patria, o quanto altro. Ma ora che la stagione sta per iniziare è doveroso riproporla: è possibile che il nuovo allenatore possa essere soddisfatto del mercato sin qui fatto?

Vediamo un attimo come stanno le cose, dati oggettivi. Rispetto alla scorsa stagione il Napoli ha perso il portiere titolare, Reina e l’ha sostituito con un giovane di grandissime prospettive, ma di scarsa esperienza. Ha perso il regista titolare, il vero metronomo di tutta la squadra, sostituendolo numericamente con Fabian Ruiz, che però ricopre un altro ruolo. Ha preso Verdi, che è un buon giocatore, non un top player, che lo scorso dicembre era stato cercato come alternativa d’attacco. Per quel che può valere ha perso Maggio, che non è stato ancora sostituito. Sono poi tornati alla base una marea di giovani, che andranno piazzati nuovamente in prestito. Poi sono arrivati Inglese e Ciciretti, più Younes, che però si è rotto giocando nel giardino di casa, più o meno.

Al momento non sappiamo nulla di Ghoulam: ci è stato detto che tra un mese potrà riprendere, forse, la preparazione. Ma non si hanno certezze sul suo recupero: al momento non si è neanche pensato di rimpiazzarlo. Ancelotti ha lo stesso gruppo dello scorso anno, nella sua sostanza, con un anno in più. Un vantaggio per i giovani, un handicap per chi ha superato la trentina.

Mercato ancora lungo, ma per adesso bilancio non esaltante

Il tecnico (che a dire il vero sin qui non ha parlato mai con nessuno) parrebbe aver chiesto a De Laurentiis almeno un paio di giocatori di esperienza internazionale. Che per tutta evidenza al momento non sono arrivati: si erano fatti i nomi di Benzema, Vidal, David Luiz. Non si è visto nessuno e si fa fatica a capire come possano arrivare. Ad Ancelotti il presidente ha chiesto di fare strada in Champions, i tifosi lo scudetto. Secondo voi il tecnico può essere soddisfatto sin qui del mercato? Secondo il sottoscritto no, fermo restando che c’è ancora tempo.

Al momento la squadra di certo non si è rinforzata rispetto allo scorso anno, ed è terribilmente simile alla precedente. Ed è un’altra cosa che probabilmente non fa piacere al tecnico che avrebbe preferito una più evidente discontinuità, anche per evitare paragoni imbarazzanti. Non che lui sia meno bravo di Sarri, ma il paragone col Napoli dello scorso anni è impegnativo per tutti. Lo stesso Sarri avrebbe faticato terribilmente a ripetersi, e questo è stato uno dei motivi, non il solo, che lo ha spinto a lasciare.

Nascondere questa elementare verità, ossia che Ancelotti non può essere soddisfatto sin qui del mercato significa volere il male del Napoli. Poi il 18 agosto è ancora lontano, può succedere di tutto, ed il discorso può cambiare. Ma in questo momento le cose stanno così. Dire il contrario non significa aiutare il Napoli.

Guarda la rassegna stampa del 9 luglio
Auriemma lancia un allarme per Ghoulam

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Potrebbe piacerti anche