Spalletti: “Con l’Empoli è una finale. Il destino è nelle nostre mani”

“Dobbiamo mantenere la lucidità, la squadra ha fatto una brutta partita ma ha nelle mani il proprio destino. A Napoli ci sta di perdere, non in questa maniera: la prossima partita è una finale”. La sconfitta contro il Napoli condanna l’Inter a giocarsi l’accesso alla prossima Champions League in casa contro l’Empoli, in piena lotta per la salvezza. E il k.o. del San Paolo è stato molto pesante: “Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo commesso degli errori tecnici sulla costruzione bassa da dove è nato il gol di Zielinski. Da lì abbiamo iniziato a palleggiare peggio. Nel secondo tempo ho provato a mettere Icardi e Lautaro insieme ma sono due attaccanti d’area e siamo stati costretti a delle corse maggiori dal palleggio del Napoli” Se l’Inter si trova in questa delicata situazione, è soprattutto per i pochi punti raccolti nelle ultime giornate: “Nel finale di campionato abbiamo fatto delle buone partite, abbiamo fatto diversi pareggi ma le prestazioni sono state buone”. E il pericolo numero uno è il Milan: “Anche il Milan dovrà vincere in casa contro la Spal, è una partita differente ma è sempre una partita da vincere. Dobbiamo mettere a fuoco che questa è una partita fondamentale, da giocare con il livello di personalità, di lucidità e di forza della squadra di Milano che va a giocarsi la possibilità di entrare un’altra volta in Champions League”.  Gazzetta.it                                                                                                                                                  pubblicato da:Caracciolo Rosario.

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Potrebbe piacerti anche