“Comincia un’entusiasmante avventura, con umiltà e voglia di lavorare e impegnarmi, anche se smettere non è mai facile”. Così Nicola Rizzoli, nuovo designatore degli arbitri di Serie A. “Il mio entusiasmo è equiparabile a una finale di Champions o del Mondiale. È una responsabilità e insieme un riconoscimento dato che hanno riposto molta fiducia in me. Quando l’ho saputo? Di certo non stamattina. Ci tengo a sottolineare che nel momento in cui il presidente Marcello Nicchi mi ha chiesto la disponibilità, con un progetto e obiettivi chiari, sono stato immediatamente ben predisposto a accettare. E’ stata una scelta ponderata”. Scelta che il n.1 dell’Aia Nicchi, spiega così: “Nicola oltre che un grande dirigente è stato un grandissimo arbitro, campione del mondo e di educazione. Confido molto in lui, questa scelta è stata fatta perché siamo in un momento di trasformazione del calcio, anche a livello tecnologico. La sua scelta fa parte di un progetto che avevo in mente da tempo. Non c’è niente di improvvisato”.

ansa.it

Banner 300 x 250 – Ds – Post