Nessuna corsia preferenziale per il calcio: il Governo ascolterà solo il CONI

Nessuna corsia preferenziale per il calcio rispetto agli altri sport. E’ questa l’indicazione arrivata ieri nel corso della giunta straordinaria del CONI alla quale, oltre al presidente Malagò, ha partecipato anche il ministro dello sport Spadafora. Dovrà essere in Comitato a raccogliere tutte le previsioni di danno delle varie Federazioni per poi presentarle entro giovedì al Governo.

I tempi – La FIGC spera che le richieste vengano ascoltate subito e che all’interno del Cura Italia bis che verrà varato nei prossimi giorni, possa esserci un ulteriore pacchetto d’aiuti per il pallone che si sta sgonfiando velocemente. Malagò ha parlato di un decreto ad hoc per lo sport entro la metà di luglio e molti presidenti di A storceranno il naso per questo, ma intanto, l’apertura del presidente per il ritorno alle sponsorizzazioni legate al mondo delle scommesse è stata importante e recepita con un sorriso dalla Lega che l’ha proposta negli scorsi giorni. A riportarlo è Il Corriere dello Sport.

Segui persemprenapoli su facebook, twitter, youtube
Banner 300 x 250 – Suerte – Post-
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post
Potrebbe piacerti anche