Ecco i motivi dell’esonero di Guarracino!

Ecco i motivi dell’esonero di Guarracino!

Pasquale Spera

Il Sorrento calcio 1945 cambia allenatore. Dopo l’ennesima sconfitta di un campionato senza gioie con molte ombre l’artefice della cavalcata che ha portato il Sorrento a essere promosso dall’Eccellenza alla serie D , Guarracino, è stato esonerato. Al suo posto è stato assunto come responsabile tecnico della prima squadra l’esperto allenatore Maiuri. Il mister Guarracino paga colpe principalmente sue Infatti dopo essere stato promosso, e il merito è tutto suo, l’allenatore costiero non è stato capace di rinnovare una squadra abbastanza vecchia sia nel fisico che nello spirito. La tifoseria sorrentina ha assistito a degli spettacoli a limite dell’oscenità calcistiche. La squadra ha offerto bruttissime prestazioni con avversari alla portata dei diavoli -rossoneri. Poche le gioie della “Torcida” sorrentina. Fra tutte la partita che va ricordata è la vittoria a Taranto in coppa Italia dilettanti. In casa in campionato lo squallore totale. Come non ricordare i pareggi in casa con l’Andria e la Sarnese  partita finita con contestazione totale alla squadra e soprattutto al mister che in  quella volta non si degnò neanche di avvicinarsi ai supporters sorrentini situati in tribuna per indisponibilità della curva ). Come non ricordare la rocambolesca sconfitta contro il Gravina in cui Guarracino diede il peggio di se stesso non accorgendosi di un giocatore della squadra avversaria libero da marcatura. Già allora la società dopo un summit tenutosi all’Hotel Michelangelo doveva esonerare l’allenatore ma invece gli fu confermata erroneamente la fiducia. I diavoli rossoneri due volte hanno avuto un sussulto d’orgoglio  l’ultima volta in casa quando vinsero per 2-0. Vergognosa è stata la sconfitta di Picerno per 5-0 Rocambolesca invece un’altra sconfitta questa volta in trasferta contro l’ultima in classifica Granata Ercolano.  La squadra del Sorrento nelle partite giocate fino ad ora non ha mai dimostrato di avere un gioco accettabile. Tre passaggi di fila non si riuscivano a farli. Le colpe di Guarracino non sono solo queste. Non è mai riuscito nelle partite di campionato di serie D di cambiare con una sostituzione il corso della partita. Anche lui in alcune partite ha dimostrato poca reattività. In alcune partite si vedeva che anche lui si era imborghesito e poche volte è tornato il leone della panchina del campionato di eccellenza. SI è fidato troppo dei suoi giocatori di fiducia. Ora è giunto il tempo di cambiare con mister Maiuri il Sorrento deve ritrovare la vis e l’animo pugnandi di un tempo. Quello che il vero Guarracino ha conquistato nello scorso campionato deve essere conservato dalla nuova gestione tecnica che dovrà poi programmare per un ‘altra cavalcata che dovrà portare i diavoli rosso-neri di Sorrento alla promozione in serie C.

Potrebbe piacerti anche