Bruscolotti:”La miseria è assai e perciò non c’è più rispetto per nessuno!”

Bruscolotti:”La miseria è assai e perciò non c’è più rispetto per nessuno!”

Bruscolotti ha rilasciato un’intervista al Mattino riportata nell’edizione di oggi.

Però in passato nessuno si spingeva a tanto contro un giocatore azzurro?
«È sempre difficile, oltre che ingiusto, paragonare fatti o persone a distanza di anni.

Fondamentalmente mi viene da dire che esisteva un limite quasi invalicabile tra noi e la gente. Una sorta di rispetto che con il passar del tempo si è affievolito sempre di più.

Conseguenza del fatto che gli atti di violenza e di microcriminalità si sono moltiplicati. Faccio un esempio: non esiste più il delinquente che si pone il problema di rapinare un calciatore famoso.

Oggi c’è più miseria e chi decide di compiere un gesto come quello della rapina armata, mica si pone il problema di quale personaggio si troverà di fronte.

A lui interessa il Rolex e basta».

Pasquale Spera

Fonte Il Mattino.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbe piacerti anche