Napoli-Salisburgo 3-0, LE PAGELLE: Mertens assist-man, Milik e Fabian che gol

Si è appena conclusa la gara di andata degli ottavi di finale di Europa League 2018-2019 tra il Napoli ed il Salisburgo.

Il Napoli non sbaglia e vince il primo match contro il Salisburgo per 3 a 0. Tutto facile per gli uomini di Ancelotti che di fatto ipotecano il passaggio ai quarti di finale di Europa League. Partita già chiusa nel primo tempo, grazie alle reti di Milik e Fabian Ruiz. Nella ripresa un autogol di Onguene condanna il Salisburgo ad un passivo molto pesante. Gli azzurri ora possono guardare con fiducia la sfida di ritorno in Austria di giovedì prossimo. Unica nota stonata la squalifica di Koulibaly e Maksimovic: i due difensori centrali, diffidati e ammoniti, non giocheranno il ritorno.

Meret 7

Sempre attento, sicuro e concentrato, quando gli avversari lo chiamano in causa lui risponde presente. Nel finale con una vera prodezza blinda il risultato. Oggi ha dato la sensazione che il futuro del Napoli passerà anche dalle sue mani. Saracinesca

Hysaj 6

Si limita principalmente a non correre rischi nella fase difensiva e ci riesce, però sono poche le sortite offensive degne di nota.

Maksimovic 5.5

Buona partita in copertura, viziata però da qualche disattenzione pericolosa non sfruttata a pieno dagli avversari. Nel finale si becca un giallo ingenuo che gli farà saltare la sfida di ritorno.

Koulibaly 6,5

Come sempre è straripante e giganteggia in ogni azione difensiva, ma gli diamo mezzo voto in meno per il giallo ingenuo che gli costerà il match di ritorno.

Mario Rui 6.5

Dopo quasi un mese di stop gioca con sicurezza e sbaglia pochissimo. Se Lainer non affonda quasi mai è anche merito suo. Da una sua iniziativa arriva l’autogol del 3-0.

Callejon 7, 5

Difende, attacca, pressa, è lo stantuffo instancabile della squadra azzurra. Geniale l’assist arretrato con cui dà il la all’azione del 2-0 di Ruiz. Peccato per il mancato gol del 4-0 per un intervento prodigioso sulla linea di Ramalho. Inimitabile.

Allan 7

Fa reparto da solo e col suo dinamismo fa la differenza. Riesce ad abbinare qualità e quantità come pochi. Imprescindibile.

Fabian Ruiz 7,5

Senza ombra di dubbio è uno dei migliori giocatori arrivati in serie A quest’anno. Il suo contributo è determinante sia in fase offensiva che in fase difensiva. Quando ha il pallone fra i piedi è una delizia per gli occhi. Il gol del 2-0 è un vero gioiello. Talento cristallino.

Zielinski 6.5

Conferma il suo momento positivo. Come sempre è uno dei centrocampisti più attivi con le sue geometrie e giocate di grande qualità. Ancelotti gli concede mezz’ora di riposo.

Dal 66′ Diawara 6: Entra per fare rifiatare il compagno.

Milik 7

Segna un gran bel gol che sblocca il match su assist di Mertens. E’ una vera spina nel fianco per i difensori avversari, che spesso lo atterrano per frenarlo. Probabilmente avrebbe potuto segnare qualche altro gol se fosse stato un po’ più preciso e fortunato.

Dal 81′ Ounas SV: colleziona altri minuti in stagione.

Mertens 6.5

Ci prova, ma non trova al rete, comunque corre, si sacrifica e gioca per la squadra, sfornando numerosi assist di qualità, di cui uno sfruttato al meglio da Milik per il gol dell’1-0. Solo CR7 e Callejon hanno regalato più assist di lui, forse questo è un dato da non sottovalutare. Assist-man.

Dal 72′ Insigne 6: prova a gestire la palla facendo passare gli ultimi minuti di gioco.

All. Ancelotti 6,5

In Europa il Napoli non delude. Istruisce è dispone bene la squadra per rispondere al pressing alto austriaco. Dopo la rete di Milik la partita si mette in discesa e gli azzurri dominano concedendo pochissimo e sopratutto mantenendo il pallino del gioco. Ancelotti la partita la vince soprattutto a centrocampo, quei quattro sembrano giocare insieme da una vita. Nel finale calano un po tutti e la poca lucidità regala qualche spavento di troppo.

Pubblicato da Giovanni Musella

– segui per semprenapoli su facebooktwtteryoutube

– Napoli-Juventus 1-2, le pagelle: Rocchi e Malcuit impacchettano lo scudetto per i bianconeri

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Potrebbe piacerti anche