Milik, il Ronaldo dei poveri…. Ma che segna come Zio Paperone!

Noi non abbiamo Cristiano Ronaldo, non ce lo saremmo potuti permettere o forse sì, se il presidente de Laurentis avesse avuto mire diverse, l’investimento lo avrebbe reso ricco e famoso, ma non parliamo dei sogni, come di quello che Ronaldo avrebbe indossato la casacca azzurra molto più volentieri di quella bianconera. La realtà è che il centravanti polacco del Napoli realizza a Salisburgo il suo 17esimo gol stagionale fra campinoato e Coppe e per uno che ha trascorso gli ultimi due anni in centri di riabilitazione più che in campo è un buon risultato. Non sarà Ronaldo, ma è un centravanti in fase di crescita, deve ancora guadagnare qualche punto sul piano del coraggio, della personalità e dell’autostima e poi potrebbe-diciamo potrebbe- diventare una delle prima punte più interessanti in Europa.

A Salisburgo è stato lui a risolvere la partita prima che cadessero cocci e calcinacci su un Napoli poco brillante, forse già al sicuro, ma con vuoti difensivi preoccupanti e molto poco grintoso.

Il suo gol dopo pochi minuti ha messo gli azzurri al sicuro, che pure hanno avuto l’abilità di prenderne tre, da una squadra, il Salisburgo, forte in casa e propensa-soprattutto fra le mura amiche- alla via del gol. Milik ha avuto sangue freddo sotto porta dopo pochi minuti, qualità che non l’ha sempre contraddistinto, visti i molti errorianche decisivi a tu per tu col portiere, degli ultimi due anni. Ma per un giorno non soffermiamoci solo sui dettagli di crescita e limiti, ma analizziamo i numeri che portano bene: 17 gol a metà marzo promettono per fine campionato ed Europa League (si spera) un bel bottino. Milik è in quella fase nella quale ritrovi te stessso dopo che la vita ti ha reso pesto ed intontito. Molti suoi gol, finora, sono stati decisivi, quello di Salisburgo è uno dei più pesanti della stagione. Se il Napoli non avesse segnato subito chissà, più che sicuramente passava lo stesso, ma magari avrebbe sofferto come un cammello senza acqua.

Bravo Milik, non abbiamo Ronaldo ma uno dei migliori punteri in giro sì.

Potrebbe piacerti anche