Lorenzo Insigne, ex attaccante del Napoli e attuale attaccante del Toronto, ha parlato del suo ex club ai microfoni della Gazzetta dello Sport.

Le parole di Insigne:

Su Napoli – Juventus:  “Il 5-1 contro la Juventus è un risultato fanstastico, ho esultato parecchio. Per noi napoletani ha sempre un qualcosa di speciale sconfiggerli, figuriamoci così. L’eliminazione dalla Coppa Italia è stato soltanto un incidente di percorso, non bisogna fare passi indietro. Spalletti poi sa bene quali tasti toccare con i ragazzi. Devo fare i complimenti al Mister e a tutto lo staff, perché la condizione fisica è perfetta: i calciatori corrono il doppio. Con Sarri eravamo forti ma ci mancava qualcosa”.

Su Osimhen: “Migliora a vista d’occhio e il suo potenziale sta uscendo fuori. Spalletti ne sta esaltando le caratteristiche uniche come il salto nel gioco aereo e nella progressione, la coordinazione. Sono davvero felice per Victor, è una bravissimo calciatore“.

Chi è la sorpresa? “Lobotka, sicuramente. Sta facendo cose fanstastiche. Devo essere onesto, quando c’ero io non era il giocatore che è oggi. È un altro motivo per essere grati con Spalletti“.

Sul possibile scudetto: “Non sarò io a dire la mia, ne abbiamo passate troppe e preferisco nascondermi nella scaramanzia. Ma sono il primo tifoso, li seguo da lontano e dopo ogni partita faccio i complimenti a tutti”.

Banner 300 x 250 – De Luca – Post