Una storia complicata quella tra Gonzalo Higuain e i tifosi Napoletani. L’iniziale amore nei confronti del giocatore, cresciuto di goal in goal, si è trasformato in odio nel momento in cui l’argentino ha accettato il trasferimento alla Juventus.

Un odio che ha interrotto completamente i rapporti tra il Napoli e Higuain il quale è rimasto particolarmente infastidito dalle offese dei partenopei i quali hanno interpretato il suo addio come un vero e proprio “tradimento“.

Sembrerebbe che a distanza di anni Higuain non abbia ancora dimenticato quel disprezzo ricevuto dagli azzurri, rilasciando delle importanti dichiarazioni ai microfoni di TYC Sports.

Le parole di Higuain

“È stato molto difficile per me prendere la decisione di passare dal Napoli alla JuventusSapevo tutto ciò che avrebbe comportato, ma in nessun momento ne ho dubitatoTutto è iniziato quando è arrivata una sensazione nel mio corpo. Avevo fatto il record in Serie A con 36 gol in singola stagione. Eravamo una grande squadra che giocava un bel calcio ma nonostante ciò non siamo diventati campioni… che altro c’era da fare?! Il fatto che la Juventus abbia pagato la clausola da 94 milioni di euro per avermi è stato un onore nonché una ricompensa per tutto ciò che avevo fatto prima”.

Parole che velatamente accusano anche la società SSC Napoli. L’idea infatti è che la vendita del giocatore alla Juventus sia stato un gesto di ingratitudine da parte del club SSC Napoli.

Tuttavia non sono queste le dichiarazioni che hanno destato scandalo, bensì sono quelle relative alla tifoseria napoletana.

Gli sono ritornati l’odio, il risentimento e gli insulti perché in otto partite contro di loro, ho segnato ben sei gol. Posso dire che chi sbaglia… gli ritorna. Alla fine ho fatto bene ad andare alla Juventus. Ho scelto bene perché il primo anno siamo arrivati ​​in finale di Champions League, l’unica che ho potuto giocare”.