Esclusiva persemprenapoli,Alessandro Renica:”Il calcio e pronto per il dopo Covid?”

Anche oggi,grazie alla competenza impagabile di mister Luciano Tarallo,ex preparatore dei portieri azzurri,il sito sportivo on-line,persemprenapoli,mette a segno un altro “scoop”da definirsi Campione d’talia,visto che si tratta del ex,ed indimenticato,difensore del Napoli,due volte scudettato,stagini 1986/87,e 1989/90,nonche’vincitore della Coppa Uefa nella stagione 1988/89,Alessandro Renica.Il quale ha rilasciato alcune dichiarazioni,sulle problematiche del calcio dilettantistico nel dopo covi-19, nella trasmissione web condotta da mister Tarallo.Un niziativa nata da dichiarazioni rilasciate da Maradona,che dichiarava di donare il suo stipendio a chi non poteva permetterselo,poi,vista la poca parteciazione della FIGC verso  il CDN,mai cercando di capire cosa accadra’ per il dopo COVID-19.Dobbiamo assolutamente sensibilizzare tutti,allenatori,calciatori,giornalisti,procuratori sportivi,a far si di rimettere in piedi tutto il circuito.Anche perche’ e bello che oltre lo studio,ci sia l’opportunita’per i ragazzi di fare sport,e nel caso specifico si faccia calcio.”,continua poi Renica,“Il problema economico nel calcio?, Io creerei un fondo,che vada poi a coprire,almeno in parte,tipo l’1% dello stipendio dei professionisti,che venisse usato per le spese di un settore giovanile, ad esempio.Il calcio  che per me è tutto,e se penso a tanti ragazzi che potrebbero” perdersi”per ambienti di strada che ne deviano alcuni,gia’ questo dovrebbe far capirne l’importanza del calcio”-sulle strutture di proprieta?L ex azzurro risponde cosi:“Alcuni presidenti con volontà sono riusciti a creare qualcosa,ma molti erano ciechi e si pensava ad investire solo sulla prima squadra,e non per far polemica,ma il Napoli non ha una struttura di proprietà,e parlaimo del Napoli.”-sulla burocrazia nel calcio per creare strutture di proprietà .Renica ha dichiarato:“parlando con Bellinazzo su come si fa in Inghilterra,nulla a che vedere con noi,ma siamo sicuri che esista la volontà di investire in questo?.Se si pensa allo stadio della della Roma,fondi non Italiani ma americani,che  da 8 anni doveva essere costruito,ed a tutt’ora non è stato messo neanche  un mattone,insomma,in Italia  si parla,ma non si muove una pietra!”-sul dopo covid,Renica si e’ espresso cosi’:“Noi non sappiamo come andra’ a finire il dopo  covid,ma si sta pensando al piano b?cioe,le risorse non saranno piu’ le stesse,quindi un ridimensionamento certo,allora si e’ pronti alla ripartenza?Bellinazzo parlava di un miliardo e passa di euro a disposizione del calcio,tanta roba mi sembra,ma si salvera’ il sistema?…io spero si torni come prima,ma ho paura di un forte ridimensionamento a livello dilettantistico e non solo,perche covid fa danni anche a livello professionistico e credo  che la serie A dovra’ avere anch essa un piano b.”-sulla gestione economica in LDN,Renica dichiara:“Nella nostra riunione  insomma vien fuori,che occorrono sponsorizzazioni o presidenti  economicamente forti,che abbian voglia d’investire,ma se mancano una delle due,e pesante,vanno create fondamenta piu solide,poiche la torta e grossa, e credo si possa creare una struttura diversificata per il movimento e rafforzarlo definitivamente.”-Sulle tematiche calcio,Renica Dichiara:“le tematiche son tantissime,e dovremmo confrontarci su tanti punti,una sicuramente e la poca comunicazione nel calcio,e sappiamo benissimo che la verita nn appartiene al calcio,ci vogliono regole drastiche da rispettare,se si pensa a Koulibaly al bou in Inghilterra,il tifoso dell’Arsenal,è stato arrestato,20 mila tifosi a Milano fanno lo stesso,e non li sente nessuno!Quindi mancano proprio le regole al nostro calcio.Tutti noi dovremmo essere piu onesti e non aver paura di parlare.Appuntiamo tante critiche costruttive,sperando che dai nostri incontri ci si trovi la soluzione,evitando che si parta tutti, e poi man mano….ci si disgreghi!Creeremo una tavola rotonda sinergiga,sperando di essere uniti,se poi non vi e la volontà di tutti,beh,almeno ci abbiamo provato!”

Segui persemprenapoli su facebook, twitter, youtube
Banner 300 x 250 – Hotel Elisabetta – Post
Potrebbe piacerti anche