In una stanza piena di colori e per l’esattezza nella Sala Giunta di Palazzo San  Giacomo di Napoli, si è svolta la conferenza stampa per la presentazione del “Carnevale Epomeo 2020”. Dopo il grande successo delle edizioni precedenti,la kermesse carnevalesca giunta alla IV edizione, si ripropone con un appuntamento ricco di iniziative, un momento di aggregazione dove non solo il divertimento e la leggerezza saranno gli elementi predominati dell’evento, perchè il filo conduttore è quello di integrare altre realtà periferiche di Napoli ad ampio raggio ed in nome dello spettacolo,del folklore,dello spettacolo,del commercio,della gastronomia e della didattica,in quanto saranno coinvolti anche numerosi istituti scolastici.Un ‘idea nata tre anni fa e  che lascia spazio non solo  ed  ma anche ad un momento dove,cultura folklore  didattica e tradizioni. Organizzato dal Centro Commerciale Naturale Epomeo, con il Patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli, e dalla IX Municipalità Soccavo-Pianura, patrocinato e gemellato con il Carnevale Savianese,la quarta edizione, in programma il 22 al 23 febbraio, avrà la direzione artistica di Corona Paone e Luigi Ferrone già primi ballerini al San Carlo e direttore del premio Capri Dance International, come autorevoli media partners, il Roma, Soccavo Magazine, Canale 21 e Radio Amore.Il  programma è stato illustrato  da Giovanni Adelfi, Presidente Centro Commerciale Naturale Epomeo .

Un grande evento per rivivere le speciali atmosfere di quella che in Italia è la festa più amata, con l’obiettivo sempre puntato sulla valorizzazione di Via dell’Epomeo, per l’occasione resa pedonale quale  anima del commercio che, con la dimensione economica, insieme a quella della vivibilità, della sostenibilità, farà da volano alla manifestazione, pronta a riempire di musica e allegria questo importante centro della città di Napoli,come un quadro che  prende forma fino ad identificarsi in una figura ben definita.

Un’occasione che serve ad un duplice fine: la promozione del commercio locale e il divertimento con un programma ricco creato per regalare momenti di puro svago e spensieratezza a quanti sceglieranno di vivere fino in fondo il Carnevale Epomeo 2020.

Un appuntamento  organizzato dal Centro Commerciale Naturale Epomeo, con il Patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli, e dalla IX Municipalità Soccavo-Pianura, patrocinato e gemellato con il Carnevale Savianese.

La quarta edizione, in programma il 22 al 23 febbraio, avrà la direzione artistica di Corona Paone e Luigi Ferrone già primi ballerini al San Carlo e direttore del premio Capri Dance International, come autorevoli media partners, il Roma, Soccavo Magazine, Canale 21 e Radio Amore.

Un grande evento per rivivere le speciali atmosfere di quella che in Italia è la festa più amata, con l’obiettivo sempre puntato sulla valorizzazione di Via dell’Epomeo, anima del commercio che, con la dimensione economica, insieme a quella della vivibilità, della sostenibilità, farà da motore all’allestimento della manifestazione, pronta a riempire di colori, musica e allegria questo importante centro della città di Napoli.

Anche quest’anno saranno numerosi gli appuntamenti organizzati per grandi e piccini per celebrare il Carnevale. Fra le grandi attrazioni dell’evento, il tenore Ivan Lualdi del Teatro San Carlo, l’attore cantante Ernesto Lama, la prima ballerina Anbeta Toromani e il primo ballerino Alessandro Macario ai quali è stato assegnato il premio alla danza, il Dj produttore discografico Lino Di Meglio, la C.B.S. Crown Ballet di Napoli, le maschere del Carnevale di Saviano, Stephan Vegas DJ/Producer, il bravissimo cantante classico Napoletano Mario Cavallini e la bravissima cantante pop Faith e Alessia, durante le due serate si esibiranno artisti emergenti della musica pop, gli Evergreen Band, Mario Todaro Show con Pino Silvestri, l’attore Diego Macario, il comico imitatore Enzo Nicolò, Gli Scugnizzi di Palepoli, il chitarrista e compositore Mauro di Domenico a cui verrà assegnato in premio per la musica ela bravissima Monica Sarnelli a cui verrà consegnato il premio alla carriera. Inoltre, sfileranno i gruppi dei Cavalieri della bolla Pontificia e il gruppo dei Sbandieratori di Cava, gruppo di danza orientale, Allieteranno i bambini le agenzie di animazioni Zaky animation e Lillo land le scuole body & soul, Urban Green Point e Oasi dreams dance, Trucco e parrucco Tricostyle parrucchieri. Per il primo anno i pubblici esercizi di Soccavo presenteranno il menù di Carnevale.

Lungo Via Epomeo Saranno allestiti stand della Coldiretti e artigianali di Napoli Fiere e non  a caso diventerà la via Caracciolo di Soccavo, facendo da asse mediano ed essendo in gemellaggio col Carnevale di Saviano.

Una festa che è molto più di un semplice evento momentaneo, ma racchiude storia, tradizioni e gioia di vivere, sa rinnovarsi di anno in anno, e che con le sue maschere, coreografie e i suoi grandi artisti non ha nulla da invidiare a quelle di altre località italiane.

Il Carnevale è una festa storica e ricca di tradizione, dedicata ai bambini e anche ai grandi, sinonimo di gioia, allegria e divertimento, nel quale il Centro Naturale Epomeo e la Municipalità Soccavo – Pianura credono fortemente, al fine di candidare il quartiere Soccavo ad ospitare in futuro il Carnevale di Napoli, un’occasione unica per la sua valorizzazione anche in termini di investimenti economici ed immobiliari e non utilizza soldi pubblici.Un invito a tutta la città per un’ idea moderna ed europea e all’insegna dell’ integrazione finalizzata all’ espansione dell’ intero territorio periferico,affinchè  la prossima edizione possa cambiare anche la propria “rotta” con una nuova denonimazione: da “Carnevale Epomeo” a  “Carnevale della città di Napoli”.

                              Imma Amato

 

Potrebbe interessarti: https://www.napolitoday.it/eventi/carnevale-epomeo-2020.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/NapoliToday

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *