Pirlo, “adesso” è allenatore. Può anche allenare la Juve

Prima gli esami sulle singole materie, poi la discussione della tesi, consegnata il 31 agosto, dal titolo ‘Il mio calcio’ incentrata su tecnica e tattica.
    Giornata impegnativa per Andrea Pirlo atteso dall’ultimo ostacolo per prendere il patentino da allenatore Uefa Pro. Il neo tecnico della Juventus s’è presentato a Coverciano, al Museo del calcio, in completo blu e camicia bianca per l’atto finale del corso, a pochi giorni dal debutto in campionato sulla panchina bianconera. Oltre a lui anche altri ex giocatori e futuri colleghi quali Vincenzo Italiano, Paolo Montero, Daniele Bonera, Morgan De Sanctis, Emiliano Bigica. Mentre domani sarà la volta fra gli altri di Thiago Motta, Christian Chivu, Roberto Muzzi e Patrizia Panico.
    La giornata è iniziata con gli esami individuali di tecnica e tattica calcistica con il presidente dell’Assoallenatori Renzo Ulivieri docente di riferimento di Pirlo, di comunicazione con Felice Accame, di psicologia con Isabella Croce, di metodologia dell’allenamento con Ferretto Ferretti e di medicina sportiva con Maria Grazia Rubenni. Per ogni materia colloquio individuale. Nel pomeriggio la discussione della tesi. 

Segui persemprenapoli su facebook, twitter, youtube
Banner 300 x 250 – Co.Tel.Pa. – Post
Banner 300 x 250 – Literlfex – Post
Potrebbe piacerti anche