La Spal non fa male alla Sampdoria!

La Spal non fa male alla Sampdoria!

La Samp affrontava la Spal per gli ottavi di finale Il primo tempo iniziava con una mezza frittata del portiere Savic che non veniva raccolto da Jankto poi era Saponara che provava la via del goal ma  il suo tiro era tolto dalla porta da Cionek

Poi era il turno di Kovnascki che mancava l’appuntamento con il goal

Al 35’ c’era la prodezza di Floccari Su un bell’assist di Dickman( da tenere d’occhio sia come avversario prossimo e come uomo mercato) il pallone giungeva al centravanti calabrese che con una bella girata batteva il portiere sampdoriano Raffael Cabrosa ex portiere del Napoli.

La Spal ci prendeva gusto e con Paloski sfiorava il goal

Ma la legge del goal non si smentiva e la Samp pareggiava con De Frel

L’azione era impostata da Saponara rifinita da  Jankto e finalizzata da  De Frel che con  un rasoterra chirurgico batteva Savic

Con il risultato di 1-1 si andava al riposo

Floccari salvava un goal della Samp su tiro di Jankto

La Samp giocava solo lei

Prima era lo spallino Costa che con un autogal cercava di mettere in difficoltà il portiere Savic

Al 66’  Jankto innescato da Saponara dribblava il portiere ma metteva il pallone fuori

La Samp era un rullo compressore, la Spal invece si rannicchiava nella propria area

Al 70’ rigore negato alla Samp per fallo di Dioru s Kovnasvski

La Samp passava in vantaggio con Kovnawski ma Savic faceva la fritta uscendo  malamente ( 82’)

Al 86’ la squadra blucerchiata mancava il goal con un bel tiro di Saponara.

La Samp passava il turno meritatamente Nel secondo tempo c’era solo lei in campo La Spal era il fantasma  di se stesso.

Pasquale Spera

 

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Banner 300 X 250 – Lieto – Post
Potrebbe piacerti anche