La Roma non lascia il segno al Tardini di Parma

La Roma non lascia il segno al Tardini di Parma

La Roma di Zorro Fonseca è di scena al Tardini di Parma. La squadra capitolina deve riscattare la sconfitta-beffa di Monchelbagh. La partita nel primo tempo è noiosa. La prima azione si verifica al 17’ quando Cornelius tira ma Paulo Lopez para senza difficoltà. Ancora la squadra di D’Aversa che al 38’ con Gagliolo tenta il goal ma il tiro è una telefonata per il portiere giallo-rosso. La Roma soffra il pressing parmense  e solo al 43’ con Kluivert tenta la via del goal. Nel secondo tempo l’intensità della partita cambia. La Roma si fa più intraprendente. Al 54’ punizione magistrale di Kolarov che Sepe devia sulla traversa il pallone respinto dal montante trasversale viene ripreso da Pastore sul cui tiro Sepe si supera. La sfida aumenta d’intensità minuto per minuto anche perché il Parma non vuole solo incassare ma in contropiede cerca di andare in vantaggio. Così al 68’il Parma passa in vantaggio. Koluseki (di cui sentiremo parlare) porge un assist d’oro a Cornelius che segna. Ancora il Parma con Cornelius che manca il raddoppio. La Roma sembra subire il colpo. Infatti i parmensi non si fermano e capitanati da Kolusescki tentano più volte di raddoppiare. Lo stesso Kolusescki con un interno collo manca di poco il goal. Ci prova Cornelius in contropiede, ma il goal non arriva. La Roma prende coraggio e prima con Zaniolo e poi con Under cercare il pareggio. Il pareggio non arriva e con Cornelius il Parma raddoppia mettendo fine ad una sfida che come un crescendo rossiniano ha aumentato d’intensità rallegrando gli spettatori che hanno affollato il Tardini.

Potrebbe piacerti anche