Juve, scoperto il “trucco” per arrivare a Cristiano Ronaldo

Juve, 25 milioni di “tangente” a Mendes

Pagare 100 milioni il miglior giocatore del mondo, seppur 33enne, era un sogno nel sogno. La Juve e i suoi tifosi fanno bene a coltivare quello di portare in bianconero Cristiano Ronaldo. Ma il prezzo salirà un po’. Sia perché Florentino Perez a quanto pare sta alzando la posta, sia perché Jorge Mendes, l’agente di CR7, ha chiesto e già ottenuto una commissione cospicua.

Del resto è stato proprio il procuratore a far partire la trattativa, “offrendo” il fuoriclasse a Marotta dopo aver portato a termine anche l’affare Joao Cancelo. C’era da aspettarsi, allora, che uno dei più potenti uomini del calcio provasse a ottenere un guadagno da un’operazione così importante, forse la più clamorosa del nuovo millennio. A Mendes andranno circa 20-25 milioni: la cifra è stata pattuita durante l’incontro avvenuto a Madrid prima del Mondiale.

Così, a seconda dello sconto che la Juve riuscirà eventualmente ad ottenere dal Real Madrid, il prezzo di Cristiano Ronaldo scollinerà sicuramente i 120 milioni e potrebbe sfiorare i 150. Impossibile spendere meno per un giocatore di quel calibro che negli ultimi 3 anni ha vinto altrettante Champions, tutte da protagonista assoluto.

(li.fe.) A dire il vero non avevamo alcun dubbio: era scontato che Mendes avrebbe preso una lauta “tangente” per l’operazione Ronaldo. E’ questo il vero marcio del calcio, e su questo De Laurentiis ha ragione non una, ma diecimila volta. I procuratori dovrebbe limitarsi ad assistere i calciatori, e da questi dovrebbero essere pagati. Quando accadono cose del genere si capisce lo schifo attuale. La Juve non è nuova a cosa del genere: a Raiola andarono 25 milioni per la cessione di Pogba.

Guarda la video rassegna stampa di PSN
Ecco perché è giusto vendere qualche titolarissimo

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Potrebbe piacerti anche