Allegri risponde a Sarri: per adesso siamo ancora dietro…

Allegri: turnover contro l’Udinese

Massimiliano Allegri assicura che la Juventus sta bene fisicamente nonostante le energie spese per l’impresa di Wembley: “A parte gli squalificati Lichtsteiner e Alex Sandro e gli infortunati Cuadrado, che oggi farà una visita per capire i progressi, e Bernardeschi, lunedì ha la risonanza e dopo 20 giorni sapremo se dovrà operarsi, stanno tutti bene”.

Ma qualche cambio di formazione è prevedibile: “L’Udinese è squadra fisica e aggressiva, noi veniamo da un po’ di fatiche. In porta giocherà Szczesny mentre De Sciglio e Asamoah saranno i terzini. Mandzukic? Ha recuperato, può partire dall’inizio ma molto dipenderà dal nostro sistema tattico. Howedes sta bene, ci tornerà utile”. Vincendo domani e con l’Atalanta nel recupero, significherebbe vetta della classifica: “Intanto siamo ancora dietro al Napoli, iniziamo a battere l’Udinese. Ragioniamo una partita alla volta, chiedo aiuto anche ai tifosi perché negli ultimi impegni abbiamo speso tante energie fisiche”.

Nessuna risposta a muso duro a Pochettino: “Dico solo che è consuetudine che i dirigenti vengano nel nostro spogliatoio nell’intervallo. L’arbitro ha fatto una buona gara, non c’è altro da dire. Favorevole alla VAR anche in Champions? Non decido io: se la introdurranno bene, se no faremo senza”. Stesso discorso per Sarri: “Magari è una strategia, so solo che per adesso noi siamo ancora dietro: stanno facendo una stagione straordinaria ed è normale che ora concentrino tutte le forze verso l’obiettivo scudetto. Sarà una settimana importante per il campionato ma non decisiva, non abbiamo ancora vinto niente”.

– Segui Persemprenapoli su Facebook
– La denuncia di Pochettino: la Juve fa pressioni sugli arbitri

Banner 300 x 250 – Galà – Post
Potrebbe piacerti anche