Terno secco sulla ruota di Roma

La Spal sfida la Roma all’ Olimpico con l’intento di prendere punti e respirare anche perché la panchina di Semplici traballa parecchio. Nei primi minuti la Spal gioca semplicemente bene senza arroccarsi nella propria area. La prima azione è di Petagna il cui tiro ad incrocio viene deviato in angolo da Paulo Gomez. La Roma risponde con Dzeko il cui tiro viene deviato fuori solo per il signor Giua non è angolo. Ancora Roma con Perotti che al 23’ ma il suo tiro viene deviato  in angolo. La partita risulta essere equilibrata. La prima svolta della partita si verifica al 41’ quando per un fallo di Kolarov, servito male dal portiere giallo-rosso, atterra Ciovek. Batte Petagna ed è goal. Nel secondo tempo la Spal scompare e la Roma ribalta il risultato. Al 53’ un tiro di Pellegrini viene deviato da Tomovic ed è il pareggio romanista. Berisha para un tiro ravvicinato di Zaniolo. La seconda svolta si verifica al 64’quando Vicari atterra Dzeko in area di rigore. L’arbitro assegna la massima punizione che Perotti segna. La sfida continua con la Roma che assedia l’area della Spal. Al 82’ Mykitarian realizza il definitivo tre ad uno per i romanisti che avanzano in classifica. Per l’allenatore della Spal il tempo di rimanere è semplicemente agli sgoccioli o finito.