Sembra ieri che il campionato finiva e il Napoli andava in ferie. Ma le vacanze estive sono terminate e già oggi gli azzurri saranno presenti al raduno di Castelvolturno agli ordini di Maurizio Sarri. È passato più di un mese da quel terzo posto conquistato che costringerà Hamsik e compagni a giocare i preliminari per tornare di nuovo nella magica Champions League. Proprio per questo motivo la ripresa è stata anticipata. Ci sarà una due giorni di test fisici e mercoledì si partirà per Dimaro dove si resterà in ritiro per tre settimane. Un tour de force al quale il maestro Sarri ci tiene molto. È in Val di Sole che si preparerà una stagione che dovrà essere assolutamente migliore di quella precedente. Le premesse ci sono tutte considerato come è stato disputato il girone di ritorno in serie A. Il Napoli ha preso applausi a destra e a manca ma purtroppo ha dovuto guardare la Juve tagliare il traguardo e la Roma andare dritta nell’Europa che conta. Ma gli errori commessi serviranno da lezione. Alcuni intoppi hanno fatto scuola e siamo convinti che Sarri proverà a rendere i suoi ragazzi quasi perfetti in modo tale da consacrarsi e consacrare un Napoli che non può sempre restare a guardare gli altri che mangiano alla tavola reale. Sono 28 i calciatori convocati dal toscano. In cuor suo il sor Maurizio sa che si può migliorare ancora. Ha un gruppo bello compatto che con qualche inserimento fresco può essere competitivo su tutti i fronti. Era importante che non venisse ceduto nessuno e così è stato. Attualmente c’è solo la grana Reina ma appena si arriverà in Trentino il presidente e il portiere si incontreranno per definire il futuro. Nel bene e nel male. Ma si sa che nè lo spagnolo e nè il produttore cinematografico vogliono il male di una squadra che può puntare al titolo. Per il resto Sarri è stato accontentato su tutti i rinnovi. Praticamente nessuno è rimasto deluso dalle proposte societarie. Da Insigne a Mertens passando per Callejon il grande attacco non è stato smontato. Anzi, la davanti si potrà contare su un Milik che ha ormai recuperato definitivamente dall’infortunio al ginocchio e quindi sarà un vero e proprio nuovo acquisto. A proposito di rinforzi. È fatta per Ounas che oggi si sottoporrà alle visite mediche. Poi dovrebbe raggiungere i nuovi compagni al centro tecnico domitiano. Si aspettano notizie ufficiali per Mario Rui (manca davvero poco) mentre per Berenguer entro fine settimana ci saranno degli sviluppi importanti. Poi si dovrà trovare un altro portiere. C’è stato un festival di nomi incredibile ed ogni giorno ne esce uno nuovo. Rulli ha detto di voler rimanere al Real Sociedad (nessuno si strapperà i capelli), Neto è in stand by così come Meret. Quest’ultimo sarebbe l’ideale ma DeLa deve fare i conti con le richieste dell’amico Pozzo e della voglia del giovanotto di non rimanere a guardare. Una volta arrivati in Trentino si dovrà provvedere anche a sfoltire un po’ la rosa. Giaccherini è in lista di sbarco. Potrebbe seguirlo pure Pavoletti. C’è da capire cosa farà Tonelli che sembra diretto al Torino. A sinistra uno tra Ghoulam e Strinic potrebbe salutare Sarri visto l’arrivo di Mario Rui. Un Sarri che ha cambiato un po’ di abitudini. Se prima del mercato non gliene fregava una “pippa” adesso pare che faccia come Benitez. Anche lui chiama i giocatori che gli interessano. A rivelarlo è stato l’agente di Ounas. Dunque, pure il toscano si sta evolvendo (ma forse lo era già). D’altronde è cresciuto rispetto a due estati fa e addirittura all’inizio della prossima potrebbe essere un tecnico campione d’Italia. Ma per adesso si ricomincia pensando ai preliminari di Champions. Una volta conquistata la fase a gironi si potrà parlare di altro.

Banner 300 x 250 – Ds – Post
Banner 300 x 250 – De Luca – Post