Si è da poco conclusa la conferenza stampa del Dirigente Sportivo, Cristiano Giuntoli, il quale ha voluto stupire tutti i presenti e non con la presentazione ufficiale di Leo Ostigard.

Il difensore classe ’99 è arrivato dopo gli acquisti di Olivera e Kvaratskhelia, ma in particolar modo dopo l’addio di Koulibaly. Ed è proprio quest’ultimo che dovrebbe sostituire.

Un arduo compito, non solo per il clima teso nel Napoli, ma anche perché sarà complesso equipararsi ad un giocatore dell’esperienza di KK.

Ad ogni modo il giocatore, probabilmente per caso, durante i test medici in palestra sul campo di Dimaro ha indossato i pantaloncini numero 26, gli stessi di Koulibaly. Un aneddoto divertente per smorzare gli animi.

Le parole di Ostigard in Conferenza Stampa

Il nuovo difensore azzurro ha parlato in conferenza stampa, rispondendo a molte domande dei giornalisti.

La prima impressione di quella che sarà la sua nuova avventura: “Ho trovato un bell’ambiente all’interno dello spogliatoio. Ho visto e conosciuto qualcuno, ma da pochissimo. Sono felice di continuare a giocare in Italia”. Sono qui per vincere perché il Napoli è una grande squadra”.

L’arrivo di un nuovo giocatore inevitabilmente induce a fare dei paragoni con il precedente. Alla domanda su Koulibaly e sul ruolo che dovrà ricoprire: “Un difensore incredibile. Non sono qui per essere il sostituto di Koulibaly ma semplicemente me stesso e darò il massimo”. “Gioco sia a sinistra che a destra, per me fa lo stesso. Deciderà il mister”.

In ultima battuta l’offerta. Perché Ostigard, a differenza di Dybala, ha accettato le offerte degli azzurri? La risposta dell’ex Genoa è stata più che esaustiva: “Volevo venire soltanto al Napoli da tempo. Ho giocato un anno al Genoa e ho conosciuto la Serie A. Era un sogno giocare per un club come il Napoli”.

Banner 300 x 250 – Tecsud – Post