Antonio Corbo, editorialista de La Repubblica, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte: “Il Napoli ed i calciatori non c’entrano niente con gli arresti della DIA. Com’è possibile che da Maradona in poi i calciatori del Napoli frequentano questi personaggi? Eccezion fatta per Cannavaro tutti i calciatori che avevano rapporti di amicizia con queste persone sono stranieri e forse non sono a conoscenza delle loro ricchezze opache. C’è da fare un plauso a Sarri perché dalla lettura delle carte giudiziarie è emerso come i calciatori conducano una vita un po’ più francescana, rispetto ai tempi di Benitez”.

Banner 300 x 250 – De Luca – Post