Pavel Nedved, ex stella della Juventus di cui ora ne è dirigente, ha raccontato ai microfoni di TV Digi Sport un retroscena di mercato che per certi versi ha dell’inquietante, ovvero l’affare quasi fatto fra Napoli e Juventus sul passaggio di Marek Hamsik in bianconero.

«Avevamo trovato l’accordo con il Napoli circa due anni fa, ma lui è il capitano ed è anche l’idolo della tifoseria partenopea e per questo motivo decise di non venire da noi»
spiega Nedved «Credo che chiuderà la carriera a Napoli. E’ pronto ad affiancare Maradona, diventerà un idolo gigantesco per i napoletani. Posso capirlo, ma penso che se fosse arrivato qui da noi avrebbe avuto la possibilità di vincere il Pallone d’Oro o lo scudetto. La sua carriera, comunque, resta fantastica e la sua scelta è da rispettare»

Ora, tralasciando il fatto che Hamsik si conferma un grande uomo oltre che un grande professionista, una domanda sorge spontanea: ma se quello che dice Nedved fosse vero, come avrebbe fatto Aurelio De Laurentiis, dichiarato paladino della napoletaneità, a mettersi a tavolino con la dirigenza bianconera per  trattare la cessione del calciatore più rappresentativo della recente storia del Napoli?

Banner 300 x 250 – De Luca – Post
Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2