Con tutto il rispetto, ma se Maggio è stato, come è stato, il migliore in campo per il Napoli possiamo dire con certezza che non è stato un grandissimo Napoli. Ma una squadra è grande non quando vince giocando bene, ma quando lo fa anche non essendo al top della condizione. E’ stato forse il Napoli meno brillante sin qui visto. Nonostante ciò sono arrivati tre punti importanti contro una squadra che per sette giorni aveva studiato come far giocare male gli azzurri. Magari Oddo avrebbe anche dovuto provare a far qualcosa per fare gol, ma evidentemente non ha avuto tempo a sufficienza. Forse per questo l’Udinese ha provato solo a non far giocare gli azzurri, ed una volta passata in svantaggio si è visto che non aveva nessuna idea su cosa fare per rimediare.
Napoli bruttino, si diceva. Di certo venerdì sera contro la Juve non sarà sufficiente una prestazione del genere, ma siamo ragionevolmente certi che sarà un altro Napoli. Il Napoli ultimamente è stato brillante solo a tratti. Uno spezzone di primo tempo contro il Milan, il secondo tempo con lo Shakhtar, e poco altro. Ottobre e novembre anche lo scorso anno furono il momento più difficile della stagione azzurra. Stavolta almeno non si è pagato dazio. Ed è questa forse la vera grande differenza con lo scorso anno. Allora per vincere bisognava giocare bene, e a dire la verità di dicembre in poi è successo quasi sempre. Stavolta gli azzurri riescono a vincere anche quando non erano al massimo.

– il tabellino

Banner 300×250 – Ras Medical – Laterale 2
Banner 300 x 250 – Ds – Post