Importanti novità sul fronte infortuni: Raffaele Canonico, responsabile dello staff medico del Napoli, ha rilasciato delle dichiarazioni a Kiss Kiss Napoli, aggiornando sul recupero di Osimhen e sulle condizioni di Insigne.

Il punto su Osimhen

Per quanto riguarda il nigeriano, era attesa in mattinata la tac di controllo dopo l’intervento, che ha testimoniato ottimi progressi. Il rientro si avvicina, potrà riaggregarsi al gruppo e spera di tornare in campo anche prima della sosta di fine Gennaio. Intanto, oggi ha svolto lavoro personalizzato in campo. Le parole di Canonico: “Abbiamo effettuato la TAC di controllo prevista, purtroppo abbiamo dovuto rimandare di una decina di giorni causa COVID di Victor. Da un punto di vista medico-biologico il ragazzo sta molto bene. Siamo molto contenti dell’esito della TAC, siamo tranquillamente nei tempi di questi tipi di traumi facciali. Ovviamente parliamo sempre di un ragazzo che ha avuto il COVID e quindi in questi giorni non si è allenato, quindi non solo c’è bisogno di riprendere l’allenamento ma poi dovrà essere reinserito in gruppo. Saranno quindi le sue sensazioni ad essere essenziali a darci quello che è il suo percorso di reintegro totale. La maschera è stata modellata su quella che era una ricostruzione 3D della sua testa, l’abbiamo già modificata un paio di volte su indicazioni di Victor stesso. Victor porterà la maschera almeno un mese e mezzo, è una sicurezza per l’atleta a prescindere da tutto. Questa verrà adattata continuamente in base all’evoluzione dell’infortunio. La prudenza è dettata soprattutto dalle nostre sensazioni e quelle del ragazzo stesso ovviamente, sappiamo che lui è un giocatore che cerca il contatto fisico. Finchè non ci segnalerà di essere pronto a riprendere il suo normale stile di gioco non ci sentiamo di rischiarlo, vogliamo vivere questa situazione step by step.”

Come sta Insigne

Non c’è apprensione nemmeno per Insigne, uscito dolorante con la Sampdoria. Resta lo stesso molto probabile, però, un rientro dopo la sosta, quindi a inizio Febbraio. “Abbiamo fatto una risonanza stamattina per avere un quadro sempre più chiaro. Lorenzo ha avuto un piccolo trauma distorsivo all’adduttore breve, normalmente ci vogliono un paio di settimane per tornare in campo. Insigne è uno che con i pochi problemi muscolari avuti in questi anni ha sempre risposto bene quindi siamo fiduciosi in un suo breve recupero, nei prossimi giorni rivaluteremo la situazione.”

Banner 300 x 250 – Ds – Post