Rifondazione all’orizzonte per il Napoli di Luciano Spalletti che al suo primo anno all’ombra del Vesuvio è riuscito nell’impresa di lottare per quasi tutta la stagione per lo Scudetto di Serie A – vinto poi dal Milan di Stefano Pioli – e di centrare il ritorno nel calcio europeo che conta.

Il club caro al patron Aurelio De Laurentiis si prepara a vivere una estate di fuoco, estate in cui i massimi dirigenti della società partenopea dovranno sudare le proverbiali sette camicie per riuscire a trattenere tutti i gioielli di casa Napoli.

Le voci per quanto concerne il mercato in uscita si rincorrono, giorno dopo giorno. Dopo Lorenzo Insigne, volato già a Toronto nella MLS (nel massimo campionato di calcio nordamericano il capitano azzurro ha firmato per un quadriennale a più di dieci milioni di euro a stagione), sarebbero altri cinque i titolari azzurri pronti a fare le valigie. Ciò nonostante, la truppa di Spalletti secondo gli analisti delle quote Serie A è vista ancora tra le top-4 nella lotta Scudetto della prossima stagione.

Il nome sulla bocca di tutti nelle ultime settimane è, senza dubbio, quello del forte difensore centrale senegalese Kalidou Koulibaly. L’attuale vice capitano del Napoli, classe 1991, è in scadenza di contratto con i campani nel 2023. Sulle sue tracce ci sarebbero le migliori squadre d’Italia e d’Europa, Barcellona e Juventus comprese. Ufficialmente, il Napoli e gli agenti di “KK” stanno trattando per il rinnovo del giocatore. Tuttavia, la società di De Laurentiis è al lavoro anche per trovare una possibile (e remunerativa) exit strategy, così da evitare di arrivare a giugno dell’anno prossimo con il difensore senegalese svincolato a parametro zero (cosa che è già accaduta con Arek Milik qualche anno fa).

L’offerta dei catalani, sinora, è stata ritenuta troppo bassa dal Napoli mentre, secondo i bene informati, Koulibaly avrebbe riferito ai suoi più intimi amici di “non considerare assolutamente” l’ipotesi di un suo trasferimento alla Vecchia Signora. La squadra di Massimiliano Allegri, infatti, detto addio a capitan Giorgio Chiellini (ritiratosi dal calcio giocato), avrebbe individuato nel possente centrale del Napoli il suo nuovo riferimento in difesa. L’offerta si aggirerebbe intorno ai 25 milioni di euro cash più il cartellino del giovane Federico Gatti, già richiesto dal Napoli nel corso dell’ultima sessione invernale di calciomercato. La risposta di Koulibaly, come detto, è stata (e sarà in caso di rilancio) piuttosto chiara.

Insomma, sul caso Koulibaly sembra che all’orizzonte si stia profilando uno stallo. Ma De Laurentiis ha un asso nella manica che è quello del Paris Saint-Germain. La formazione campione di Francia, come noto, è impegnata nella difficile trattativa con l’Inter per arrivare allo slovacco Milan Škriniar. La società nerazzurra, per adesso, ha provato a sparare alto rispetto alle offerte del PSG, mettendo così al riparo il suo difensore da un eventuale trasferimento in Ligue 1. Se questo dovesse essere, Luís Campos, nuovo direttore del club parigino (che ha preso il posto di Leonardo) allora si concentrerà sul difensore napoletano, provando ad esaudire le richieste (alte) del patron azzurro.

Seguiteci anche su www.persemprenews.it

Banner 300 x 250 – De Luca – Post