A Radio Marte, nel corso del programma “Si Gonfia La Rete ”, è intervenuto l’ex giocatore Alessio Tacchinardi.

“Quest’anno andrò ad allenare a Lecco, stiamo facendo un buon lavoro con mille difficoltà ma cercheremo di fare una squadra forte. L’allenatore deve metterci la sua idea, va bene essere aziendalista, ma alla fine se sbagli sei tu ad andare a casa.

Koulibaly è un giocatore mostruoso, il Napoli l’anno scorso era una delle squadre più forti, ed è normale che il giocatore voglia delle garanzie. Non vedo il Napoli, attualmente, una squadra capace di dare delle certezze.

Koulibaly deve provare a vincere, la squadra quest’anno dopo Lazio-Napoli ce la poteva fare, pur essendo innamorato di Napoli.

I tifosi si identificano in un giocatore come Koulibaly, poi dipende da lui se ha voglia di provare qualcosa di nuovo.

Alla fine di tutto sono i giocatori che decidono la loro destinazione.

Dopo l’annata non positiva dell’anno scorso, la Juve, è normale che voglia vincere. Per vincere bisogna mettere dentro qualcosa, De Ligt può essere lo Zidane del passato: dalla sua vendita possono arrivare tanti giocatori decisivi. Prendere Koulibaly dietro significa cambiare una squadra, aggiungendo giocatori come Pogba o Di Maria.

Il Napoli ha perso Insigne, quindi non so dove giocherà Dybala: se giochi 4231 e lo metti dietro Osimhen renderebbe al massimo.
Per Dybala la destinazione perfetta sarebbe Napoli, molto più dell’Inter. Se Dybala sta bene e gioca ti fa almeno 15 gol ma ne fa fare 40 ad Osimhen”

Banner 300 x 250 – Ds – Post
Banner 300 x 250 – Tecsud – Post