Spalletti: Stiamo migliorando, sotto tutti gli aspetti!

Così il tecnico del Napoli, dal ritiro della Turchia, ha parlato sullo sviluppo del ritiro azzurro.

Sottolineando come la preparazione proceda bene. Ad un emittente locale, il Mister partenopeo ha analizzato anche i temi centrali di questa stagione.

“Dopo la partenza di Koulibaly, abbiamo dovuto prendere un grande giocatore, che colmasse il vuoto in difesa. Quando ho visto Kim Min-Jae ho capito subito, che campione fosse, dotato di grandi qualità”

Il difensore dopo gli anni al Fenerbahce, in Turchia ha lasciato un grande ricordo. Non poteva quindi, non parlare di un’altra vecchia conoscenza di questa terra, Eljif Elmas:

“Un giocatore straordinario, in grado di giocare in tanti ruoli diversi. In grado di decidere una partita, anche subentrando per dieci minuti. Qualsiasi cosa riserverà il futuro, resterà sempre la luce dei miei occhi”

Parole al miele per il centrocampista macedone, ma non poteva mancare un pensiero sul calcio in Turchia. Decisamente in crescita negli ultimi anni, a cui molto “italiani” si stanno trasferendo:

“Un campionato molto più che in evoluzione. C’è tanto talento da coltivare e soprattutto tanta qualità. Non è un caso che molti allenatori italiani siano venuti qui. Ce ne sono già tre e pure di altissimo livello, come Vincenzo Montella, Andrea Pirlo e Francesco Farioli”

Un giorno anche il tecnico di Certaldo, potrebbe prendere quella strada, come da lui stesso sottolineato:

“Allenare in Turchia? Perché no. Ora però penso solo al Napoli, abbiamo iniziato molto bene la stagione e in questo ritiro, abbiamo avuto la possibilità di migliorare quegli aspetti, che le vittorie hanno mascherato”

E lo si vedrà subito, se questi progressi stiano dando benefici. Prima amichevole con l’Antalyaspor, che servirà soprattutto per testare chi è lontano dal campo da tempo. Come Kvaratskhelia, sarà l’osservato speciale per la partita di quest’oggi. Anche la possibilità di provare degli esperimenti, come Elmas e Ndombele come centrali di centrocampo, più Ostigard e Jesus in difesa. In attacco agiranno, oltre al georgiano, Osimhen e Politano.

Non proprio una piccola l’Antalyaspor, che oltre ad essere allenata dall’ex calciatore di Borussia Dortmund e Real Madrid, Nuri Sahin, annovera in campo anche alcune vecchie conoscenze del campionato italiano. Fernando ex Sampdoria e Luiz Adriano, passato per Milano, sponda rossonera.

Nel proprio campionato però, la squadra turca occupa l’undicesima posizione, più vicina alla zona retrocessione che alla testa della classifica. Un primo assaggio di questo Napoli, per ricominciare a scaldare i motori, in attesa di impegni più probanti.

Banner 300×250 – Messere – Laterale 2